Ancona: Primarie, Presidenza della Regione. Ceriscioli e Marcolini ufficializzano la candidatura "Nè personalismi, né ricorsi"

Ceriscioli e Marcolini 3' di lettura 10/02/2015 - Puntano entrambi alla presidenza della Regione i candidati PD Pietro Marcolini e Luca Ceriscioli che oggi, martedì 10 febbraio, sono stati ufficialmente presentati ad Ancona. A fare gli onori il segretario regionale, Francesco Comi. Ma la corsa, è certo, sarà a tre. I video

Dopo l'ufficialità dell'Ufficio tecnico amministrativo regionale sarà una corsa a tre quella alla presidenza della Regione per il centrosinistra. Tre infatti i candidati che si sfideranno alle primarie del centrosinistra il prossimo 1 marzo. Si tratta dell'ex sindaco di Pesaro Luca Ceriscioli, l'assessore regionale al Bilancio Pietro Marcolini, entrambi del Pd, e Ninel Donini dell'Idv.

“Luca e Pietro - ha affermato il segretario regionale Francesco Comi - sono due candidati di grande prestigio, con esperienza e competenza, rappresentano il meglio che la nostra classe politica possa esprimere. Sono la dimostrazione di come la politica non si possa fare solo con l'improvvisazione, ma con impegno e dedizione. Sono certo che alle primarie sapranno garantire una competizione rispettosa, partecipata, trasparente e il partito ne uscirà rafforzato”.

L'attuale assessore al bilancio in Regione e professore universitario Pietro Marcolini, poi stando a Comi, avrebbe qualcosa in comune, con l'ex sindaco di Pesaro Luca Ceriscioli anche lui professore e matematico. "In comune la scrupolosa attenzione per le gestione delle risorse pubbliche". Mentre Ceriscioli, spiega Comi, lascia "un tesoretto" da 16 milioni di euro in eredità alla città grazie ai fondi europei "spesi fino all'ultimo centesimo". Marcolini, sempre per Comi, da assessore al Bilancio in Regione, si presenta come figura oculata per la gestione delle risorse pubbliche regionali. E non ultimo lato in comune, quello della Cultura. Marcolini da assessore alla Cultura sempre in Regione e Ceriscioli da presidente del Rossini opera Festival e non solo.


Nonostante molte cose in comune i due candidati affermano reciprocamente che se uno dei due dovesse arrivare alla presidenza non chiamerebbe l'altro a far parte della Giunta. "Luca ha dichiarato che vuole tornare ad insegnare ed io non lo fermerei" ha esordito alla domanda Marcolini. Mentre Ceriscioli ha precisato che per queste primarie saranno messi da parte "personalismi e poltronismi". Niente poltrona, dunque, per chi perderà. Lo stesso si farà con possibili eventuali ricorsi tra i due candidati.

Queste primarie, partite con il piede sbagliato. "Non vogliamo che dentro dibattito delle primarie ci sia conflitto, ma un partito che discute" ha precisato Comi che sul tema delle alleanze lascia trasparire spiragli di speranza verso altre realtà. "Questa alleanza, che va dall'Udc ai Verdi, non è definitiva" e già arrivano altre proposte dall'Api e non solo. E su l'attuale governatore Spacca, Comi lo rimprovera e se necessario protrebbe arrivare a chiederne persino le dimissioni. "Mentre noi ci aspettavamo il suo aiuto, dopo aver concorso a tanti successi, ha costruito un soggetto politico alternativo al solo scopo di candidarsi" riferendosi a Marche 2020.


L'idea di Regione (vedi i video ndr). Se per Ceriscioli la necessità è quella di una forte collaborazione con il territorio e di una Regione che faccia la Regione, distinguendo quindi il piano della legiferazione da quello della pianificazione strategica. Per Marcolini l'obiettivo è quello di creare un sistema per dare risposte sul profilo economico, sociale ed istituzionale. Un ordine gerarchizzato delle scelte, dunque, nella durezza della crisi e nella limitatezza delle risorse a disposizione. Un cambiamento possibile, quello delineato da Marcolini, che passa anche sui binari dell'ambiente e della cultura per rilanciare lo sviluppo marchigiano.








Questo è un articolo pubblicato il 10-02-2015 alle 17:41 sul giornale del 11 febbraio 2015 - 701 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/afel





logoEV