Grottammare: Casa di Alice, Pompeo Cecere rilascia un'intervista a 'Gente'

1' di lettura 22/01/2015 - Esce sabato 24 gennaio sul settimanale a tiratura nazionale una lunga intervista a Pompeo al padre di due ragazzi autistici assistiti nella struttura per disabili di Grottammare Casa de Alice. La vicenda è divenuta tristemente famosa anche a livello nazionale dopo che nei primi di luglio cinque operatori vennero arrestati per maltrattamenti verso diversi ragazzi ospiti nella struttura.

Proprio ieri 21 gennaio è iniziato il processo presso il Tribunale di Fermo con i capi di imputazione di sequestro e maltrattamenti a carico di sei operatori del centro.

Cecere di Stella di Monsampolo intervistato anche dal nostro giornale alcuni mesi fa,descrive in maniera specifica i fatti che hanno riguardato i suoi due figli gemelli. Si parla di ciò che hanno ripreso le telecamere piazzate dai Carabinieri. Si tratta di immagini forti dove secondo Cecere, che insieme agli altri genitori ha avuto modo di visionare le riprese, si vedono scene disumane come i ragazzi schiaffeggiati, percossi anche con oggetti, denudati e lasciti in mezzo all’urina. In un caso uno dei figli di Cecere, lasciato dentro la “stanza azzurra” senza mangiare per ore.

Una vicenda quella di Casa di Alice che ha profondamente amareggiato, disgustato, irritato non solo i familiari dei ragazzi ma anche le autorità cittadine e tanta gente comune. Ora resta da vedere come si svolgerà il processo, anche se a detta di molti ci vorranno minimo un paio di anni prima di vedere la prima sentenza.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 22-01-2015 alle 19:48 sul giornale del 23 gennaio 2015 - 1131 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di San Bendetto del Tronto, articolo, Casa di alice Grottammare, Pompeo Cecere Monsamplo del Tronto





logoEV