Bugaro: 'Situazione drammatica sulla disoccupazione giovanile'

Giacomo Bugaro 2' di lettura 08/01/2015 - La propaganda, anche la più efficace ed economicamente assistita come quella utilizzata in questi anni dalla sinistra nelle Marche, prima o poi si deve arrendere davanti all'evidenza dei fatti. È quanto sta accadendo nella nostra regione dove il così detto "buon governo" sta lasciando strada alle macerie di un disastro economico ed occupazionale.

Il tutto mentre il Pd si accapiglia in maniera vergognosa per tentare di trovare una difficile quadra politica in vista delle elezioni di maggio.

Le Marche erano isola felice sul fronte occupazione, erano si badi. Infatti oggi siamo diventati l'ultima regione d'Italia nella performance delle disoccupazione giovanile (* vedi tabella allegata) passando dal 9,3 del 2007 (il dato migliore in Italia subito dopo il Veneto con il suo 8,4) al 36,1 del 2013 con una variazione negativa di 26,8 punti percentuali (che rappresentano un incremento negativo della disoccupazione giovanile rispetto al dato base del 2007 del 288%), appunto la peggiore fra tutte le regioni del Paese.

Ed anche sul dato generale della disoccupazione, le Marche sono nel 2013 in ultima posizione rispetto alle regioni del centro nord, prima del Lazio e delle regioni del Mezzogiorno (1,1 punto sotto la media nazionale), mentre nel 2007 occupavano una posizione addirittura migliore della Toscana e di ben 1,9 punti sotto la media nazionale (*vedi tabella allegata).

Si registra quindi nel periodo 2007/2013 un incremento negativo del 63% che pone la nostra Regione in una posizione sempre più critica e lontana dagli indici delle regioni del centro nord. Il dato è ancora più preoccupante se si considera che le Marche sono ancora oggi a livello produttivo una Regione “labour intensive” e quindi con più necessari alti tassi di occupazione rispetto ad altre Regioni a “capitale intensive” (quelle del centro nord).

Non c'è che dire, una drammatica situazione socio economica per il nostro territorio che testimonia ancora una volta quanto la propaganda e buona stampa di cui ha goduto in questi anni la sinistra nella nostra regione, ha mascherato l’incapacità e la mancanza di una strategia di sostegno di un sistema produttivo in grave affanno ed una crisi profonda di sistema - la Macroregione ad oggi è solo teoria.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-01-2015 alle 15:16 sul giornale del 09 gennaio 2015 - 946 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, giacomo bugaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adKf