Unicorni e fantasmi a Marotta: arriva il National Ghost Uncover

national ghost uncover 1' di lettura 30/10/2014 - La notizia ha dell'incredibile, eppure alcuni residenti ammettono di aver udito e visto di notte, a pochi passi dal mare, lo scalpitio di zoccoli e la figura eterea di un cavallo con un corno in fronte

L'appuntamento era per oggi, giovedì 30 ottobre, a mezzogiorno. Gli acchiappafantasmi (gli stessi che due anni fa visitarono Ancona in cerca dello spirito che aleggia nelle stanze del Teatro delle Muse n.d.r.) si sono presentati a Marotta dopo le segnalazioni di cittadini e turisti. Massimo Merendi, presidente del National Ghost Uncover, associazione formata da credenti e scettici del paranormale con base a Riccione, è rimasto piacevolmente incuriosito dall'originalità degli avvistamenti ed ha deciso di fare un sopralluogo sul posto. Ma cosa avrebbero osservato? Ombre diafane di morti? Troppo scontato. Figure amorfe? No.

I testimoni raccontano di aver visto un unicorno. Gli incontri, protrattisi per due anni (dal 2012 al 2014), avrebbero tutti un comune denominatore temporale e spaziale: le due di notte in Piazza Kennedy. C'è chi ha sentito il passo cadenzato degli zoccoli nella silenziosa atmosfera notturna, chi ha avvertito un nitrito. Una persona dice di essere stata fissata intensamente negli occhi da un cavallo con un corno in fronte che poi è svanito nel nulla. Merendi e il suo assistente hanno registrato i racconti che saranno catalogati e archiviati per determinare da quale fonte spiritica provengono i fantasmi. A noi resta sicuramente il beneficio del dubbio e la libertà di poter sorridere pensando che il patronus di Marotta (parlando alla Harry Potter) non sia un abitante del mare ma un unicorno.






Questo è un articolo pubblicato il 30-10-2014 alle 20:47 sul giornale del 31 ottobre 2014 - 1541 letture

In questo articolo si parla di attualità, marotta, fantasmi, articolo, Francesco Gambini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aaPl





logoEV