Ancona: le Volanti arrestano banda di criminali. Sequestrati diamanti, droga e denaro

Cinzia Nicolini, Volanti di Ancona 2' di lettura 28/10/2014 - Importante arresto da parte delle Volanti dirette dal Vice Questore Aggiunto, Cinzia Nicolini. Nella rete dei "Nibbi" una banda di criminali dediti ai furti nelle case. Nelle loro disponibilità anche diamanti, droga, denaro e tanto altro. (Le immagini ndr)

Nella ultime quarantotto ore gli Agenti delle Volanti, diretti dal Vice Questore Aggiunto, Cinzia Nicolini, hanno effettuato una vasta operazione di Polizia su tutto il territorio dorico che si è appena conclusa (martedì ndr) con la cattura di quattro serbi. Si tratta di un 20enne, un 25enne, un 29enne e un 49enne. Tutti pregiudicati disoccupati.

I controlli a "scacchiera" di alcune zone della città, scattati dopo le segnalazioni di furto in abitazione nei quartieri a sud di Ancona, hanno portato all'individuazione di una banda di malviventi che, con molta probabilità, ha messo a segno negli ultimi giorni alcuni colpi nel capoluogo dorico e provincia. I quattro serbi sono stati pizzicati proprio mentre tentavano di allontanarsi dalla città a bordo della loro auto nella tarda mattinata di martedì nei pressi di Piazza Rosselli. E' così che durante le perquisizioni gli agenti hanno rinvenivano numerosi arnesi atti allo scasso e non solo: guanti e torce elettriche. Oggetti poi sequestrati.

All'interno dei loro borsoni anche un'ingente somma di denaro tra dollari americani, dollari canadesi, dollari australiani ed euro nonché decine di banconote in vari tagli delle vecchie lire. Nè mancavano preziosi in oro (ciondoli, anelli, pezzi di braccialetti) collane in perle, tre diamanti di diversi carati da 0.03, 0.22, 0.04 custoditi in blister, nonchè 55 pasticche di anfetamina e metanfetamina.

Per tutti è scattata, per il momento, l'accusa di concorso in ricettazione ed il possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e del denaro ma ovviamente sono tuttora in corso indagini per identificare i proprietari degli oggetti preziosi sequestrati. Per i due serbi più giovani è scattata anche l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, reato per il quale dovranno rispondere, con rito direttissimo, probabilmente mercoledì mattina, mentre per il più grande del gruppo si sono aperte le porte del Carcere di Montacuto in quanto già gravato da un mandato di cattura per l'espiazione di una pena residua, ovviamente per un furto in abitazione.

Clicca sulle foto per ingrandire ndr








Questo è un articolo pubblicato il 28-10-2014 alle 16:35 sul giornale del 29 ottobre 2014 - 1073 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, cinzia nicolini, laura rotoloni, volanti, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aaIZ





logoEV