Potenza Picena: al via il progetto pilota di Areas Pd Marche

Bandiera Partito democratico 3' di lettura 17/10/2014 - E’ un progetto per tutti i Circoli Pd della Regione. Si partirà dal Circolo di Potenza Picena in qualità di progetto pilota. Un metodo unitario di lavoro che si nutre della partecipazione dei cittadini e si arricchisce con le differenze locali.

Il Pd delle Marche sarà la prima esperienza regionale in Italia ad offrire, oltre alle linee guida, un metodo di organizzazione concreto e condiviso a tutti i suoi Circoli. Il progetto si chiama Areas PdMarche e si compone di tre progetti distinti ma congiunti.

AreasPdMap: una mappa interattiva che raccoglie le segnalazioni dei cittadini, accedendo al sito www.pdmarche.net. La mail per contattare o proporre direttamente alla alla Segreteria Regionale areaspdmarche@gmail.com.

AreasPdProgettazione: che raccoglie la progettazione territoriale per dare soluzione alle segnalazioni. La realtà soggettiva diventerà con la divulgazione in rete patrimonio comune, mentre la raccolta ed il monitoraggio dei dati saranno la prova di una meritocrazia di fatto e non solo invocata. AreasPdFormazione: che offrirà formazione politica che parte dai problemi o dalle eccellenze del territorio, una formazione condivisa, pianificata e quindi efficace.

La Segreteria Regionale come centro propulsore di buone pratiche politiche. Materiale a 360 gradi, prezioso per tutti i Segretari di partito, per i Consigli Comunali per il Consiglio Regionale e per gli Organi esecutivi. AreasPdMarche si ispira a luoghi idea(li) di Fabrizio Barca, una piattaforma nazionale di Circoli virtuosi. Uno di essi, il Circolo di Parma, è stato determinante per la creazione di AreasPdMap: un progetto nato dalla condivisione virtuale per la condivisione sostanziale.

Areas si ispira alle migliori esperienze internazionali di “Comunity Organising”, da B.Obama al “Mouvement for Change” inglese; che segue l’influenza europea sulle “Strategie di Specializzazione Intelligente” per innovare le eccellenze locali; che riformula il concetto di comunità politica, attraverso l’utilizzo della rete. Il PD come un “alveare” dove l’ape regina è fondamentale ma non può sopravvivere da sola, dove se le api operaie sono poche i favi non saranno mai pieni per i tempi difficili.

Ci sono tante potenziali “api operaie” che in solitudine pensano erroneamente di cambiare il mondo o peggio ancora di essere inutili. Lo scopo del progetto è proprio questo: attrarle nell’alveare e comporre una grande squadra di tesserati e semplici simpatizzanti. Esiste una politica del consenso dove la semplificazione è vitale perché intercetta l’elettore giustamente opportunista e giustamente passeggero.

Ma è una politica rischiosa perché si fonda su di un consenso nomade e impone faticosissimi compromessi. E’ una politica che lavora con affanno perché ostaggio delle scadenze elettorali. Esiste poi una politica “laburista”, meno scenografica ma che trascina e stimola la responsabilità individuale di ogni singolo cittadino che si spende per il bene comune. E’ la politica dell’affiliazione e dell’impegno civile. E’ il matrimonio con quegli elettori che sposano un programma di azioni e di sacrifici, prima ancora che del proprio Rappresentante.

Ci sono 20 milioni di italiani che al momento del voto hanno rinunciato ad esercitare un loro diritto. E’ a loro che è rivolto il progetto. La politica del consenso e la politica laburista sono vitali l’una per l’altra. Le variegate correnti che lacerano il Pd possono trovare pace in un metodo, in un sistema unitario di organizzazione e di risultati certi. Questo progetto non contempla il fallimento, la sua semplice attivazione è già un successo, perché anticipa il futuro di un partito che vuole governare per cambiare in meglio il Paese, partendo dai luoghi piu’ difficili: i propri territori.

Si ringrazia Comi Francesco (Segr. Regionale) ed Enrico Garofolo (Segr. Potenza Picena) Responsabili progetto: Franchini Alessandra e Mecozzi Arianna; Hanno collaborato: Boccanera Giorgio, Margaritini Claudio, Accoramboni Paolo, Iannice Stefania, Moroni Luca ed il Circolo Pd di Potenza Picena.








Questo è un articolo pubblicato il 17-10-2014 alle 18:15 sul giornale del 18 ottobre 2014 - 901 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, potenza picena, pd, progetto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aaeT





logoEV