Tutela del reddito e contrasto alla povertà, la V Commissione salute apre un nuovo dossier

Gianluca Busilacchi 2' di lettura 04/09/2014 - Strumenti di tutela del reddito e contrasto alla povertà. E' il tema del nuovo dossier che la V Commissione Salute, presieduta da Gianluca Busilacchi, ha aperto giovedi durante la prima seduta di lavori dopo la pausa estiva.

Si tratta del quarto dossier affrontato dai commissari, all'interno di un programma di studio e di approfondimento avviato ad aprile e dedicato ai temi centrali della sanità e dell'assistenza sociale. Dopo aver esaminato alcune questioni strettamente legate alla programmazione sanitaria (liste di attesa, mobilità passiva e attiva), il nuovo dossier apre la pagina delle politiche per il sostegno al reddito e per l'assistenza dei cittadini in condizioni di povertà.

Il tema è stato introdotto dal professor Massimo Baldini, docente di scienza delle finanze del dipartimento di economia Marco Biagi all'Università di Modena e Reggio Emilia. Lo studioso, collaboratore dell'attuale Governo e degli ultimi esecutivi nazionali, ha all'attivo una lunga serie di pubblicazioni sul rapporto disuguaglianza e povertà e sugli effetti delle politiche di assistenza nei bilanci delle famiglie.

“Attraverso questo dossier prenderemo in esame tutte le politiche di sostegno alle fasce vulnerabili attivate dalla Regione – spiega il Presidente Busilacchi - In questi anni sono state messe in campo molte risorse, specie per le famiglie di coloro che hanno perso il lavoro. Queste risorse pero' sono frammentate in molte misure diverse e rischiano di lasciare fuori alcune categorie svantaggiate. L'obiettivo che ci stiamo dando, ammetto molto ambizioso, e' riconfigurare tutte queste misure per garantire piu' efficienza e piu' equita' nella spesa. E non escludere nessuno.”

Un primo quadro sulle misure regionali e sulle risorse è stato fornito oggi ai consiglieri dai dirigenti della “Programmazione sociale” e della “Formazione e lavoro”. In apertura di seduta la Commissione ha avviato l'esame della petizione “Revisione normativa regionale della Legge 20/2000”, di cui sono relatori i consiglieri Camela e Natali, presentata da “Pianeta sereno” srl, e ha svolto un'audizione sui progetti di competenza regionale (articolo l.r. 26/96) con i funzionari del settore.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-09-2014 alle 15:25 sul giornale del 05 settembre 2014 - 928 letture

In questo articolo si parla di politica, marche, Assemblea legislativa delle Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/9i6