Statistiche Web

Chiaravalle: esplosione al bancomat in pieno centro, ladri scappano senza bottino

Tanto rumore per nulla ma la paura è stata davvero tanta. Nella notte di martedì, verso le 4,30, alcuni ladri hanno preso d’assalto il bancomat della filiale chiaravallese della Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana in via Molinelli, nel centro storico a ridosso del municipio.


In pochi attimi, con una miscela esplosiva di acetilene, i ladri hanno fatto saltare il bancomat della banca e, per essere sicuri di mettere a segno il colpo, hanno esagerato con la quantità di gas infiammabile. Un boato ha scosso l’intero quartiere ed i residenti si sono precipitati sui balconi ed alle finestre.

Diversi testimoni hanno visto i balordi che a bordo di una vecchia Alfa Romeo 33 facevano marcia indietro ad alta velocità per poi scagliare l’auto contro la vetrata principale della filiale distruggendola completamente perché non erano riusciti dall’esterno ad impossessarsi delle due cassette del bancomat che contenevano ben 94 mila euro.

I grandi boati causati prima dall’acetilene e poi dallo schianto dell’auto con la porta principale della banca hanno chiamato diverse persone. I ladri si sono precipitati dentro la banca ma hanno avuto pochi attimi a disposizione perché nel frattempo erano già state allertate le forze dell’ordine.

In un primo momento sembrava che le cassette del bancomat fossero state trafugate dai malviventi ma un controllo più accurato degli impiegati della filiale ha invece escluso furti di denaro. Insomma molti danni, un grandissimo spavento per i cittadini di via Molinelli e del quartiere limitrofo ma nessun furto di denaro. Secondo alcuni testimoni i ladri sarebbero stati almeno tre e parlavano in maniera concitata una lingua straniera ma questa ipotesi è da verificare. I carabinieri di Chiaravalle sono giunti sul posto con solerzia ed hanno iniziato i rilevamenti.

Poco dopo, all’interno dell’area Fintecna, in pieno centro, dove un tempo c’era un ristorante ed il cinema all’aperto, in una zona dismessa e che in pochi conoscono, i carabinieri hanno trovato l’Alfa Romeo 33 con cui i malviventi hanno effettuato la “spaccata”.

Nascosta a malapena in mezzo agli alberi ed agli arbusti di un’area in stato di abbandono, l’auto aveva il vetro posteriore completamente infranto e la carrozzeria molto ammaccata in seguito allo schianto contro la vetrata principale della banca. La vecchia auto è stata rubata poco prima del colpo ad un noto chiaravallese, F.M., che abita in viale della Vittoria.

I carabinieri stanno proseguendo le ricerche ma da alcuni indizi ed anche dalle immagini delle diverse telecamere posizionate nell’area sembra che si possa trattare di malviventi che risiedono in zona e che conoscono bene la situazione viaria e logistica di Chiaravalle.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-09-2014 alle 22:30 sul giornale del 04 settembre 2014 - 1236 letture - 0 commenti

In questo articolo si parla di cronaca, chiaravalle, ladri, gianluca fenucci, fuga, bancomat, esplosione, auto rubata, assalto bancomat

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/9hQ

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW

Vuoi commentare questo articolo?


In caso di dati non veritieri o incompleti il commento verrà sconsigliato.