Danni dell’alluvione, Confartigianato ha attivato uno sportello specifico

alluvione a senigallia 2' di lettura 01/09/2014 - Confartigianato ricorda che sulla base della dichiarazione dello stato di emergenza proclamata dal Consiglio dei Ministri, con ordinanza del Capo Dipartimento Protezione Civile n. 179 del 10.07.2014, sono state emanate disposizioni per accertare con precisione l’entità dei danni subiti dal patrimonio privato e pubblico in conseguenza degli eventi alluvionali che hanno colpito la nostra regione ai primi di maggio 2014.

Confartigianato della provincia di Ancona ed in particolare della zona di Senigallia è fortemente impegnata nel lavoro di ricognizione dei danni successivi all’alluvione dello scorso 3 maggio. Molti i cittadini e gli imprenditori che con l’assistenza della Confartigianato hanno già segnalato ai Comuni interessati, attraverso la compilazione delle specifiche schede, i danni che l’alluvione ha causato all’edificio del quale sono proprietari o alla sede dell’attività economica e produttiva di cui sono proprietari o affittuari, oppure ai propri beni mobili (autovetture e motoveicoli, elettrodomestici, arredi, merci attrezzature ecc..).

Confartigianato ricorda l’importanza di questa ricognizione, che è indispensabile per potersi vedere riconosciuto un possibile indennizzo per i danni subiti. Le relative schede da compilare e riconsegnare ai Comuni possono essere scaricate dal sito internet delle sedi Comunali oppure richieste agli uffici della Confartigianato della propria zona.

Le schede compilate dovranno essere restituite al Comune entro il 4 settembre, con allegata documentazione fotografica sottolineando che in questa fase la quantificazione dei dati avviene sostanzialmente con autocertificazione della stima del danno da parte del cittadino ho dell’imprenditore e senza quindi la necessità di perizie. Si ricorda che ai sensi dell’ordinanza la ricognizione dei danni ha carattere di semplice accertamento e non costituisce automatico riconoscimento dei finanziamenti o dei contributi necessari per il loro risarcimento.

Confartigianato sottolinea che le richieste inviate al Comune di Senigallia con danni fino a 10.000€ saranno rimborsate parzialmente esclusivamente tramite il fondo appositamente costituito dal Comune di Senigallia e dalla Camera di Commercio di Ancona.

Per le informazioni del caso ci si potrà rivolgere presso tutte le sedi della Confartigianato ed in particolare su quelle di:
Senigallia Via Chiostergi, tel 071.64690 email giacomo.cicconimassi@confartigianato.an.it
Ostra P.zza S. Croce 4 tel 071.68573 email Giuseppe.armillotta@confartigianato.an.it
Corinaldo Via S. Pietro 4, tel 071.7976067, davis. esposto@confartigianato.an.it
Ostra V. Via S. Crocifisso, 2 t. 071.965068 claudio.artibani@confartigianato.an.it
Ripe Viale Umberrto 1°,27 tel 071.7959088 davis.esposto@confartigianato.an.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-09-2014 alle 18:04 sul giornale del 02 settembre 2014 - 1172 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, alluvione a senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/9az





logoEV