Calcio: Ascoli prepotente strappa i primi 3 punti alla Pistoiese

5' di lettura 31/08/2014 - Inizia la prima giornata del Girone B di Lega Pro. Inizia la nuova avventura per l'Ascoli di mister Petrone che si presenta allo stadio Marcello Melani di Pistoia con il preannunciato 4-2-3-1: Mustacchio, Berrettoni e Chiricò alle spalle dell'unica punta Perez. Divisa nera da trasferta per i giocatori del Picchio.

Bella cornice di pubblico, soprattutto grazie alla massa ascolana giunta in Toscana. I padroni in divisa arancione schierano il 4-3-3. C'è il sole su Pistoia.

Tanti gli ex in campo: Pazzagli, Tripoli, Falzano, Romeo. La monetina decide che i primi a calciare il pallone saranno gli ascolani.

14', Tripoli (P) sfugge veloce a Bright Adde (A) che però lo insegue, la punta toscana entra pericolosamente in area ma viene atterrato dal centrocampista dell'Ascoli: i giocatori della Pistoiese gridano al rigore ma la fondamentale entrata è precisa e pulita.

Il primo quarto di gara scorre veloce, poi sussulto dell'Ascoli con Pirrone (A) da distanza siderale lascia partire un destro che va ad impattare sulla traversa: sarebbe stato un gol da cineteca.
Appena due minuti dopo la risposta della Pistoiese che, su calcio dalla bandierina di destra, pareggia la conta dei legni, infatti Calvano (P) si inserisce da posizione defilata e devia di testa la palla sulla traversa: Lanni (A) può solo guardare la traiettoria della sfera.

Gli ascolani danno dimostrazione di notevoli doti balistiche e al 23' Chiricò (A) recupera un pallone sulla destra, punta l'avversario, si accentra e di sinistro calcia da fuori area: di nuovo il palo si interpone tra l'Ascoli e il vantaggio. Il numero 7 ascolano è letteralmente una spina del fianco per la difesa arancione.

La gara è equilibrata ed entrambe le squadre mostrano buone capacità tecniche sopratutto dei singoli. I toscani di Lucarelli affidano tanta corsa e palloni al numero 10 Ciciretti (P).
Al 45' azione convulsa in area ascolana, batti e ribatti la palla finisce sui piedi di Pasini (P) che da zero metri e a porta sguarnita incredibilmente calcia alto sopra la traverso: mani nei capelli per il 6 toscano e i sui compagni. Ascoli graziato.

Finisce 0-0 il primo tempo. Tutti negli spogliatoi. In campo si sono viste due belle squadre, ottimi spunti dei singoli da una parte e dall'altra.

Inizia il secondo tempo con palla alla Pistoiese e formazioni invariate.

Pistoiese molto pericolosa in questo secondo tempo e mette in difficoltà l'Ascoli in contropiede: Lanni (A) più volte viene impegnato ma si dimostra attento e sicuro, come sulla parata sul tiro a girare dell'ex Tripoli (P).

Al 63' Mori (A) fa a sportellate con Romeo (P) e l'arbitro sanziona per reciproche scorrettezze entrambe i giocatori con il giallo.

I due allenatori iniziano a cambiare qualcosa, Lucarelli richiama Mungo (P) per Saric (P), mentre mister Petrone inserisce Carpani (A) per Chiricò (A), ottimi gli spunti del 7 ascolano.

77' errore dell'ex Pazzagli (P). Il portiere si lascia sfuggire il pallone e atterra che si era avventato sulla sfera Perez (A). Giallo per il numero 1 toscano e l'attaccante reclama il pallone per presentarsi sul dischetto: parte, tiro angolato basso a sinistra, l'estremo difensore toscano non ci arriva, GOL! Ascoli in vantaggio.

Ancora cambi per l'Ascoli: fuori Mustacchio (A) e dentro Ruggiero (A). La Pistoiese prova a reagire inserendo prima Frascatore (P) per Golubovic (P) e l'ottimo Ciciretti (P) per Frugoli (P).

91' il Picchio ha l'occasione di chiudere il match con Pirrone che con una punizione morbida fa doppietta, ma di legni: ancora la traversa gli nega il gol. Con un pò più di fortuna oggi l'Ascoli sarebbe andato in over.

Anche Carpani (A) vicino al raddoppio ma la palla non entra. Ora ultimi assalti della Pistoiese. Viene ammonito il neoentrato ascolano Bariuson che lascia il segno facendosi ammonire gioco fallosso.

Manca solo il triplice fischio dell'aribitro che arriva dopo 4 minuti di recupero.

L'Ascoli batte la Pistoiese 1-0. Decisivo il rigore di Perez (A) che porta i primi 3 punti del campionato.

Bella partita, spettacolo in campo, spettacolo pazzesco sugli spalti dopo anche lì vince il tifo ascolano. Risultato scarno se si pensa alla mole di legni e opportunità da entrambe le parti, due belle squadre che hanno giocato a viso aperto, con numerosi ribaltamenti di fronte.

Il Picchio ha dimostrato di avere capacità di gioco, corsa, iniziative dei singoli e certamente ancora grandi margini di crescita. Se i presupposti sono questi il campionato sarà all'insegna dell'entusiasmo.

TABELLINO

PISTOIESE: Pazzagli; Piana; Frascatore; (84' Golubovic); Mungo 6.5 (65' Saric); Di Bari; Pasini; Falzerano; Calvano; Romeo; Ciciretti (82' Frugoli); Tripoli.

A disp.: Olczak; Falasco; Vassallo; Palaj. All. Lucarelli

ASCOLI: Lanni; Pelagatti; Dell'Orco; Pirrone; Mengoni; Mori; Chiricò; (68' Carpani); Addae; Perez; Berrettoni (88' Bangal); Mustacchio (84' Barison).

A disp.: Ragni; Rossi; Ruggiero; Giovannini. All. Petrone

Arbitro: Morreale di Roma

Rete: 77' rig. Perez


di Redazione
redazione@vivereascoli.it




Questo è un articolo pubblicato il 31-08-2014 alle 18:00 sul giornale del 01 settembre 2014 - 1090 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, ascoli, perez, pistoia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/88V