Statistiche Web

Corridonia: lavoro nero e minorile in un laboratorio cinese, 3 denunce

Importante operazione del Nucleo Carabinieri Ispettorato Lavoro (NIL) della Direzione Territoriale del lavoro di Macerata finalizzata al contrasto del lavoro sommerso e illegale nel settore manifatturiero.

Nel corso dell'operazione, condotta dai Carabinieri del Nucleo Ispettorato in un borsettificio di Corridonia, i militari hanno trovato intenti al lavoro due lavoratori completamente “in nero”, oltre a due minorenni, di undici e sedici anni, adibiti al lavoro.

Pertanto il titolare dell'azienda, di etnia cinese, ed i genitori della minore sono stati denunciati in violazione della legge sulla tutela del lavoro minorile. Ora rischiano la pena dell'arresto fino a 6 mesi.

Per quanto riguarda le irregolarità sul lavoro, essendo la percentuale complessiva di lavoro sommerso e irregolare, oltreché illegale per la presenza della minore undicenne, sul totale dei lavoratori impiegati nelle lavorazioni pari a circa il 67%, è scattato il provvedimento di sospensione dell’attività.

Inoltre durante l'ispezione i militari hanno trovato all’ingresso del laboratorio intento a fumare il padre dei minorenni, dipendente regolarmente assunto nella medesima ditta, ma sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, con autorizzazione concessa dal G.I.P. del Tribunale di Macerata per svolgere attività lavorativa e ad allontanarsi dalla propria abitazione esclusivamente dalla ore 18 alle ore 19, perciò è stato denunciato per evasione.

Ulteriori accertamenti invece sono in corso per verificare se il ragazzino 16enne ha effettivamente assolto l’obbligo scolastico come previsto obbligatoriamente dalla legge.







Questo è un articolo pubblicato il 26-06-2014 alle 20:26 sul giornale del 27 giugno 2014 - 1656 letture - 0 commenti

In questo articolo si parla di cronaca, Sudani Alice Scarpini, articolo

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/6sf

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW

Vuoi commentare questo articolo?


In caso di dati non veritieri o incompleti il commento verrà sconsigliato.