Volley: finali nazionali Under 13, due vittorie per l'Avis Ascoli. Al via la seconda fase

3' di lettura 31/05/2014 - Cambia la scenografia, resta lo spettacolo. Dalla cerimonia d’apertura di giovedì in Piazza del Popolo, con la sfilata delle 28 squadre nel centro storico di Ascoli e l’esibizione del sestiere di Porta Romana della Quintana, alle schiacciate sottorete sui sette campi allestiti nelle palestre Forlini e Polivalente il passo è bravissimo.

Le finali nazionali Under 13 maschili Kinder+Sport 3vs3 entrano nel vivo, esaurendo la prima fase e lanciando la seconda, anticamera delle sfide ad eliminazione diretta.

Una squadra a punteggio pieno. La sola Sarteco Volley School Genova resta a punteggio pieno (12 punti) al termine dei primi gironi eliminatori. In testa ai 7 gironi, imbattute, chiudono Nuova Almevilla Bg, Sport Team Sudtirol Bolzano, Giavì Pedara Ct, Pallavolo Padova, Istituto Leonardi Sir Safety Pg e Arti e Mestieri Collegno To. Bilancio positivo della prima fase anche per le due marchigiane: l’Avis Ascoli conquista due vittorie, cedendo 2-1 solo ai perugini della Sir Safety, stesso rendiconto della Lube Banca Marche Macerata, superata 2-1 nel terzo incontro dal Collegno.

Seconda fase. Le 28 formazioni daranno ora vita a sette nuovi raggruppamenti (Almevilla, Alessano, Anderlini e Montecchio Maggiore nel girone A1; Sudtirol, Lauria, Cuneo e Cantù nel B1; Genova, Aostam Firenze e Gemona nel C1; Pedara, Agnone, Nepi e Tortolì nel D1; Padova, Chieti, Ascoli e Civitavecchia nell’E1; Perugia, Reggio Calabria, Macerata e Trento nell’F1), nei quali si affronteranno in gare di sola andata. Al termine della seconda fase si formerà un ranking sulla base dei risultati dei primi due turni per definire gli incroci dei quarti di finale dal 1° all’8° posto (1ª contro 8ª, 2ª contro 7ª e via di seguito), dal 9° al 16° posto, dal 17° al 24° e le semifinali per l’assegnazione dei piazzamenti dal 25° al 28°.

La benedizione del vescovo. Non è voluto mancare alla prima giornata di gara Monsignor Giovanni D’Ercole, da venti giorni vescovo del capoluogo piceno, che ha salutato i giovani atleti presenti alla palestra Forlini, assicurando la sua presenza alle premiazioni di domenica in Piazza del Popolo. “Una competizione con squadre provenienti da tutta Italia fa sentire i ragazzi parte integrante della stessa famiglia – ha detto Monsignor D’Ercole –. A questi giovani dico di prendere lo sport sul serio e farlo diventare un metodo di auto-educazione. Lo sport è una scuola di vita”.

Barbiero promuove il 3vs3. Giornata intensa tra le palestre Forlini e Polivalente per Mario Barbiero, responsabile delle nazionali giovanili e del Club Italia. “Ho visto squadre ben organizzate e giovani interessanti, segno di come le società stiano lavorando molto in questa fascia di età. Questa è una manifestazione giovane, essendo solo alla seconda edizione, il fatto che si giochi in palestra consente di valutare maggiormente il livello tecnico degli atleti. Tra l’altro, l’organizzazione è ottima e i campi ben allestiti”.

Il 3x3 maschile... in rosa. L’Under 13 Gazette è andato letteralmente a ruba tra le delegazioni presenti ad Ascoli. Non solo perché sarà un domani un prezioso ricordo della manifestazione, soprattutto perché è oggi un utilissimo strumento presentando al suo interno i 28 organici, la formula ed il calendario della manifestazione.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-05-2014 alle 00:03 sul giornale del 31 maggio 2014 - 1016 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, under 13, Fipav, avis ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/47n





logoEV