Fermo sui Libri: successo per l'incontro con il leader dei Marlene Kuntz, Cristiano Godano

3' di lettura 17/05/2014 - Un bagno di folla ha accolto il leader dei Marlene Kunz, Cristiano Godano, ospite della Rassegna Fermo sui Libri. L'artista si è concesso generosamente al pubblico per più di due ore con un percorso di parole e musica.

Un pubblico giovane ma molto attento e partecipe ha seguito ,in un religioso silenzio, le acrobazie intellettuali e musicali del capo carismatico dei Marlene Kunz. Il cantante si è rivelato un acuto intellettuale, ottimo opinion con una visione lucida e disincantata della contemporaneità. Particolarmente provocatorie le sue battute sul mondo virtuale e sul ruolo dell'artista nel mondo attuale. . Assertore convinto della indipendenza dell'arte dalla politica e della missione estetica di qualsiasi forma di espressione ha così declinato qualsiasi responsabilità sociale inerente al suo ruolo. Antidivo per scelta o per natura non ha avuto nessuna remora nel dichiarare che l'artista deve seguire un suo percorso e non compiacere o blandire i bisogni e i desideri dei suo fan.

Accanito lettore di poesia, saggi e romanzi ha dimostrato una indipendenza di pensiero e una autenticità lontana da qualsiasi spocchia o istrionismo legato al suo ruolo di rockstar. Non ha taciuto le difficoltà inerenti all'essere musicista o artista e in maniera lapidaria ha dichiarato che l'Italia non è un paese vocato alla musica rock. Più realista del re, Cristiano Godano ha trasceso il dato reale solo nella canzone, le sue canzoni così vicine alla poesia ma fatte per essere ascoltate e non lette, così come lui dice. L'attacco di uno dei suoi successi ,"Musa," ha scatenato gli applausi concitati del pubblico.

Il pubblico ha assistito ad una vera trasfigurazione dell'artista nel momento dell'esibizione e la musica può più delle parole , a volte, comunicare sensazioni, sentimenti, pensieri. L'impressione generale è stata quella di aver partecipato ad un grande evento, un uomo-artista ben coscio dei suoi limiti e lontano da qualsiasi fascinazione legata al divismo. "Sono solo un artista non sono e non voglio diventare un profeta o una guida, voglio vivere la mia vita e fare arte, tutto qui", queste le sue parole , questo il suo monito.

La Rassegna Fermo sui Libri, sembra di nuovo aver centrato il bersaglio, uno spazio dove pensare, un luogo di dialogo così come dice la direttrice artistica Oriana Salvucci che parlando di Cristiano Godano commenta: " Geniale nella sua autenticità. Lontano da atteggiamenti divistici sta facendo il suo percorso ed è come se dicesse "non aspettatevi troppo da me". Un altro viandante che non ha risposte da dare ma tanta esperienza da condividere. Tuttavia , che lui voglia o non voglia è comunque una guida e un punto di riferimento per tanti ragazzi."

I prossimi appuntamenti della fortunata rassegna saranno il 22 maggio con Andrea Baranes alla Biblioteca Romolo Spezioli alle 21,00 e il 23 maggio con Antonio Scurati alla Sala dei Ritratti, Palazzo dei Priori, alle ore 21.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2014 alle 18:27 sul giornale del 19 maggio 2014 - 1367 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/4np