Civitanova: aggredisce verbalmente l'ex moglie, condannato per maltrattamento

Giustizia, tribunale 1' di lettura 03/05/2014 - Si è tenuto venerdì 2 maggio il processo che ha visto condannato il proprietario di uno chalet per maltrattamenti.

Catia Palestini vive in una bifamiliare di Civitanova insieme a due delle sue tre figlie. Dopo il divorzio, l'ex marito, Loris Nataloni, 56 anni, si trasferisce al pian terreno della stessa abitazione, ma la Palestini, parte civile nel processo con l'avvocato Luca Pascucci, non si fida nemmeno di valicare l'uscio di casa senza essere accompagnata da qualcuno, tanto era intimorita dall'ex coniuge.

I fatti trattati al Tribunale di Macerata risalgono al periodo tra il 2007 e il 2008. Secondo il pm Lanari, Nataloni avrebbe aggredito verbalmente la donna, e più volte. Il processo di primo grado si conclude con la condanna del giudice Giovanni Manzoni di un anno di reclusione per l'imputato, per il reato di maltrattamenti in famiglia.

Difeso dall'avvocato Mariagioia Squadroni, Nataloni è stato assolto dalle accuse di violenza e mancato versamento degli assegni di mantenimento nei confronti delle figlie minori.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 03-05-2014 alle 11:24 sul giornale del 05 maggio 2014 - 1090 letture

In questo articolo si parla di cronaca, tribunale, giustizia, civitanova, processo, maltrattamenti, articolo, Arianna Baccani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/3sq





logoEV