Camerano: ai domiciliari per tentata rapina vagava per la città. Ora è a Montacuto

1' di lettura 16/12/2013 - Era ai domiciliari per tentata rapina in una nota Tabaccheria di Camerano. Ma noncurante del provvedimento usciva sia a Camerano che ad Ancona. 'Pizzicato' ed arrestato dai Carabinieri 32enne di Camerano.

I militari della Stazione di Camerano hanno arrestato, in esecuzione dell’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere, emessa dal Tribunale di Ancona, il pluripregiudicato 32enne Matteo Cingolani, nato ad Ancona, ma residente a Camerano.

L'uomo, tossicodipendente, era già sottoposto alla detenzione domiciliare in conseguenza del fermo ed arresto effettuato dai militari, avvenuto in flagranza di reato lo scorso 24 luglio 2013, poiché responsabile di "tentata rapina in concorso” a danno di una nota tabaccheria di Camerano, dove era stato arrestato insieme ad un altro complice e pluripregiudicato di Castelfidardo.

Il provvedimento è stato necessario dopo le continue violazioni segnalate dalla Stazione di Camerano all'autorità giudiziaria per l’inosservanza degli obblighi e sottoposizione alla detenzione domiciliare. L'uomo infatti è stato più volte sorpreso fuori dalla propria abitazione sia a Camerano che ad Ancona.

E' così che una volta rintracciato presso la propria abitazione è stato ammanettato e condotto negli uffici della caserma. Dopo gli adempimenti di rito, previsti dalla legge, è stato tradotto e recluso presso la Casa Circondariale di Ancona-Montacuto.






Questo è un articolo pubblicato il 16-12-2013 alle 17:05 sul giornale del 17 dicembre 2013 - 1298 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/V8S