Senigallia: il seggio delle primarie di Montignano chiuso con l'attaccatutto, si vota all'aperto

1' di lettura 08/12/2013 - Brutta sorpresa per i volontari del PD che domenica mattina alle 7:30 si sono recati al bocciodromo dei giardini 2 marzo per aprire il seggio delle primarie. La serratura e i lucchetti che chiudevano le tre porte della struttura erano chiusi e ricoperti con la colla.

Nottetempo il manifesto delle primarie era stato strappato e gettato in terra. Ilaria Ramazzotti e Margherita Angeletti non si sono perse d'animo ed hanno allestito il seggio all'aperto, nonostante il freddo. Solo verso le 10:30 un fabbro è ruscito a risolvere la situazione aprendo i lucchetti.

"Non ci siamo fatte intimorire - ha detto Margherita Angeletti - ed abbiamo comunque permesso a chi voleva di votare. Per fortuna avevo tutto il materiale in macchina".

"Lo ritengo un fatto grave - ha dichiarato Elisabetta Allegrezza - penso sia un atto politico e sono profondamente delusa ed amareggiata. Ringrazio le volontarie per come hanno affrontato una situazione così difficile."






Questo è un articolo pubblicato il 08-12-2013 alle 23:29 sul giornale del 09 dicembre 2013 - 1306 letture

In questo articolo si parla di cronaca, michele pinto, montignano, primarie, politiche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/VIs