Confartigianato protesta per i danni provocati dal blocco a sorpresa ai caselli dell’A 14

trasporto merci 1' di lettura 26/11/2013 - Confartigianato Trasporti Marche è intervenuta anche martedì mattina contro i divieti per presunta neve imposti ai veicoli pesanti in ingresso sulla A 14 nella tratta marchigiana Pesaro - San benedetto del Tronto per la direzione Sud.

Una decisione che penalizza ancora una volta quanti lavorano con i camion al servizio dell’economia della regione Marche. Sarebbe stato sufficiente secondo Gilberto Gasparoni di Confartigianato Trasporti far muovere qualche spazzaneve, anche se le carreggiate verso sud e verso nord erano pulite per prevenire eventuali nevicate che poi sono state molto marginali. Solo nella tarda mattinata la situazione si è sbloccata, e siamo in autunno; ci auguriamo che con l’inverno la situazione non si appesantisca.

Confartigianato Trasporti, sottolinea il presidente regionale Elvio Marzocchi ha inserito il problema dei divieti di circolazione per il 2014 (che possono essere tutti eliminati visto il calo del traffico) ed il piano neve fra le richieste del fermo nazionale fissato per il prossimo 9 dicembre dato che non è possibile essere penalizzati ingiustamente arrecando danni anche al sistema industriale che subisce forti ritardi nelle consegne e ritiri delle merci.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2013 alle 15:01 sul giornale del 27 novembre 2013 - 995 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, trasporto merci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/U5Y





logoEV