Ascoli: cocaina nascosta sotto le banane. Intercettato un carico da 243 chili

1' di lettura 20/11/2013 - Era partito da Santo Domingo e sembrava un innocuo carico di banane, come tanti ne arrivano in Italia dai Caraibi. Invece, sotto le casse piene di frutta, era nascosto un carico di cocaina purissima di 243 chili. E’ accaduto a Genova, porto dove da sempre arrivano bastimenti di ogni tipo di merce, alle volte anche illegale.

Sono stati i poliziotti della Dogana, insieme alla Polizia Tributaria di Roma, sotto la direzione del Comando Antimafia, a scoprire il carico e sequestrarlo. Secondo le confessioni dei contrabbandieri, la cocaina era diretta nel Piceno, ad un gruppo di spacciatori che opera nell’ascolano.

Le indagini per scoprire la loro identità e bloccare i loro traffici sono scattate immediatamente e vedranno coinvolta anche la Polizia di Stato di Ascoli.

Il capoluogo piceno si trovava all’interno di una rete che avrebbe coinvolto non solo l’ascolano, ma gran parte del Centro Italia e che avrebbe fruttato ai narcotrafficanti circa 60 milioni di euro.


di Gabriele Ferretti
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 20-11-2013 alle 11:56 sul giornale del 21 novembre 2013 - 1133 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, droga, roma, ascoli piceno, genova, cocaina, polizia tributaria, dogana, narcotraffico, gabriele ferretti, banane, carico di banane, nucleo antimafia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ULj