Calcio: Ascoli. L’analisi della vittoria sul Pontedera ed il punto sulla 12ª giornata

3' di lettura 17/11/2013 - La prima vittoria casalinga della stagione coincide con quella dell’era Giordano-Nicoletti. 3 punti decisamente meritati dai bianconeri, Pontedera sotto tono che fatica a tenere testa al Picchio

Mentre gli ultras contestano la società dal piazzale dello stadio, l’Ascoli gioca un ottimo primo tempo, con i granata costretti a difendersi nella propria metà campo. Nella ripresa si fa sentire la stanchezza e scende il ritmo di gioco. Il Pontedera acquista maggior sicurezza con il match che risulta più equilibrato, ma quando il risultato sembra fissato sullo 0-0, bomber Malatesta gonfia due volte la rete nel recupero.

L’Ascoli è reduce da settimane difficili, con il cambio in panchina e quello al vertice societario, ma i ragazzi sono stati bravi ad avere la testa solo sul campo rimanendo concentrati sulla gara. In settimana intanto dovrebbe definirsi completamente lo staff di Nicoletti, con i possibili arrivi di Amore e Auriemma.

791 spettatori al Del Duca, dieci circa i sostenitori toscani. Giordano sorprendentemente ha sbattuto in tribuna Vegnaduzzo schierando Gragnoli accanto a Tripoli, solo panchina per Malatesta. Il mister ospite Indiani si è affidato invece alla coppia offensiva Arrighini-Grassi. Quest’ultimo ha già realizzato 8 gol in campionato.

Obiettivamente poco impegnato dagli attacchi granata, Russo si limita ad interventi ordinari. Ottima performance del blocco difensivo con un eccellente Scalise, che viaggia forte sulla fascia di competenza e risulta decisivo sul risultato. Bene i centrali che non hanno fatto pesare l’assenza di Bianchi, positivo anche l’apporto dello “scontento” Giacomini. Capitan Pestrin è sempre più leader del gruppo, sia in fase di costruzione che di rottura. Buona la prova di Capece che cerca più volte la conclusione da fuori colpendo anche un palo, così come quella di Gandelli. Sempre una spina nel fianco Falzerano, la cui vivacità è il terrore del difensore di turno; fa ben sperare il rientro di Hanine reduce da un lungo stop. Meno lucido del solito Tripoli, volenteroso Gragnoli. Uomo partita senza ombra di dubbio Malatesta, che permette all’Ascoli di imporsi sul Pontedera con due reti in una manciata di minuti: molto abile nella prima segnatura, freddo nella seconda.

La giornata di Lega Pro Prima Divisione Girone B ha visto riposare la Nocerina. Il Frosinone si è imposto per 2 reti a 0 sul Gubbio. Approfittando della disfatta ascolana del Pontedera unita ai pareggi di Pisa e L’Aquila, i ciociari conquistano la vetta in solitaria. 2-2 tra Catanzaro e Salernitana, X a reti inviolate nel derby toscano Pisa-Grosseto. Il Viareggio conquista Barletta così come il Perugia Pagani, Lecce batte Prato 2-0.

Risultati:
Ascoli-Pontedera 2-0
Barletta-Viareggio 0-2
Catanzaro-Salernitana 2-2
Frosinone-Gubbio 2-0
L’Aquila-Benevento 2-2
Lecce-Prato 2-0
Paganese-Perugia 1-4
Pisa-Grosseto 0-0
Riposo: Nocerina

Classifica:
Frosinone 23
Pisa 22
L’Aquila 21
Pontedera 21
Catanzaro 20
Perugia 19
Prato 18
Salernitana 16
Benevento 15
Lecce 15
Grosseto 13
Gubbio 11
Ascoli 10 (-3)
Viareggio 10
Barletta 7
Paganese 6
Nocerina 1 (-2)

Foto gentilmente concessa da Ascoli News.


di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 







Questo è un articolo pubblicato il 17-11-2013 alle 00:37 sul giornale del 20 novembre 2013 - 832 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, ascoli calcio, rocco bellesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/UBR





logoEV