Maltempo, On.Lodolini: 'Introdurre in legge stabilità risorse per interventi contro dissesto idrogeologico'

frana strada frasassi 2' di lettura 16/11/2013 - L'on. Emanuele Lodolini ha incontrato in questi giorni alcuni amministratori e operatori del territorio, recandosi nei luoghi tra i più duramente colpiti dal maltempo di inizio settimana. Venerdì 15 è stato a Genga e Sassoferrato dove ha incontrato l'Assessore Andrea Fratini che l'ha accompagnato. Sabato 16 novembre ha trascorso la mattina in spiaggia a Falconara incontrando gli operatori del Consorzio Falcomar e successivamente a Serra San Quirico dove ad attendere il deputato anconetano erano presenti il sindaco Massimo Cantiani insieme alla Giunta e a Fabrizio Giuliani della Comunità Montana Esino Frasassi.

Il maltempo ha causato gravi danni all'agricoltura, disagi alla circolazione con zone circoscritte ancora isolate per il cedimento della sede stradale, crolli e allagamenti. Particolarmente aggravato il fenomeno di erosione della costa. Gli amministratori e gli operatori incontrati hanno espresso la necessità di un coordinamento istituzionale tra Regione, Provincia e Comuni per fronteggiare non solo l'emergenza ma anche i successivi interventi di carattere idrogeologico.

Facendo proprie le istanze avanzate da Amministratori e operatori, il deputato Pd, oltre alla risoluzione già depositata e sottoscritta insieme ai deputati Pd delle Marche, si è impegnato ad interpellare in sede parlamentare il Consiglio dei Ministri e il Ministero dell'Ambiente affinchè venga riconosciuto ai Comuni interessati lo stato di emergenza e per sollecitare l'inserimento nella legge di stabilitá delle risorse necessarie per mettere in atto quanto prima interventi, oramai non più differibili, di contrasto al contrastare il dissesto idrogeologico.

Per quanto riguarda il litorale. Occorre progettare e definire un intervento complessivo sull’intero tratto costiero che ne garantisca seriamente la sicurezza e la valorizzazione. La richiesta, quindi, è rivolta alla Regione affinché avvii una seria politica di programmazione degli interventi a salvaguardia della costa. Un'azione che dev'essere precisa e capillare, indirizzata anche a salvaguardare l'attività dei pescatori e degli operatori turistici del territorio. Ma la Regione da sola non ce la può fare.

Serve un accordo di programma da parte del Governo con la regione, con la provincia, con i comuni e con gli enti pubblici economici interessati per la definizione di un progetto globale e di un piano pluriennale per il sostegno e la realizzazione degli interventi e delle opere necessari. Insomma. Occorre realizzare un sistema sempre più efficiente e per affrontare le emergenze, da affiancare ad un piano organico di messa in sicurezza del territorio che permetta una programmazione degli interventi necessari a ridurre il rischio delle aree più fragili.


da On. Emanuele Lodolini
parlamentare Pd





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2013 alle 19:10 sul giornale del 18 novembre 2013 - 1003 letture

In questo articolo si parla di attualità, emanuele lodolini, roma, maltempo, ancona, serra san quirico, sassoferrato, pd, genga

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/UBD





logoEV