Indagine congiunturale III trimestre 2013: attività produttiva e commerciale debole

3' di lettura 15/11/2013 - Attività produttiva e commerciale debole anche nel terzo trimestre dell’anno, con risultati negativi trainati dalla dinamica sottotono della domanda interna.

Secondo i risultati dell'Indagine Trimestrale condotta dal Centro Studi di Confindustria Marche, in collaborazione con Banca Marche, nel trimestre luglio-settembre 2013 la produzione industriale ha registrato una flessione dello 0,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (-1,6% in Italia), con variazioni negative che hanno interessato gran parte dei principali settori dell’economia regionale, ad eccezione di Tessile-Abbigliamento, Calzature. Legno e Mobile e Gomma e plastica che hanno invece fatto registrare variazioni positive.

Le dichiarazioni degli operatori intervistati confermano il permanere di condizioni ancora difficili. Rispetto alla rilevazione del secondo trimestre, risale la quota di aziende interessate da miglioramenti dell'attività (31% contro 28% della rilevazione precedente), mentre rimane stabile la frazione di operatori con livelli produttivi in calo (47% contro 48% della rilevazione del secondo trimestre 2013).

Ancora una flessione dell'attività commerciale complessiva nel terzo trimestre 2013: l’andamento delle vendite in termini reali ha registrato una contrazione dell’1,3% (1,9% nel secondo trimestre 2013) rispetto allo stesso trimestre del 2012, con andamento negativo sul mercato interno e positivo su quello estero.

Le vendite sul mercato interno hanno registrato un calo del 2,9%, con flessioni in tutti i settori ad eccezione della Gomma e plastica. Le vendite sull'estero hanno mostrato un sensibile miglioramento (+1,1% in termini reali), con variazioni negative per Minerali non Metalliferi e Legno e Mobile. Positivi gli altri settori.

Le incertezze che caratterizzano l’attuale fase congiunturale si associano a una dinamica dei prezzi abbastanza contenuta, con incrementi dell’1,3% sull’interno e dello 0,4% sull’estero. I costi di acquisto delle materie prime sono risultati in moderato aumento sia sull’interno (0,9%), sia sull’estero (1,1%).

Nella media del trimestre luglio-settembre 2013, i livelli occupazionali hanno registrato un modesto incremento (0,3%). Nello stesso periodo, le ore di cassa integrazione sono aumentate del 16,5%, passando da 9,5 milioni del 2012 a 11 milioni.
In aumento sono risultati sia gli interventi ordinari (+64,1%), passati da 2 milioni di ore del terzo trimestre 2012 a 3,4 milioni di ore del terzo trimestre 2013, sia gli interventi in deroga, passati da 3,5 milioni di ore del terzo trimestre 2012 a 5 milioni di ore del terzo trimestre 2013 (+43,3%). In flessione invece gli interventi straordinari (-33,8%), passati da 3,9 milioni di ore del terzo trimestre 2012 a 2,5 milioni di ore del terzo trimestre 2013.

Le previsioni degli operatori riguardo alla tendenza delle vendite per i prossimi mesi sembrano orientate al permanere di una situazione difficile sul mercato interno. Più ottimistiche, invece, anche se ancora non generalizzate tra le imprese e confinate in alcuni comparti e mercati, le previsioni per la domanda estera.

“Il dato relativo al terzo trimestre 2013 segnala il proseguire della fase di marcato rallentamento che interessa il sistema produttivo ormai da alcuni anni - dichiara il Presidente di Confindustria Marche Nando Ottavi - e che, seppur migliorando gradualmente nel corso dei mesi più recenti, rimane ancora stabilmente in campo negativo. Le incerte aspettative di un recupero rapido della domanda e il permanere di condizioni difficili sul fronte della liquidità attenuano marcatamente i segnali di miglioramento emersi nei mesi più recenti, dilazionando la ripresa ai primi mesi del 2014. Restano comunque favorevoli, e in ulteriore miglioramento rispetto ai mesi scorsi, le aspettative riguardo alla domanda estera, i particolare in alcuni mercati di destinazione delle merci regionali”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-11-2013 alle 16:49 sul giornale del 16 novembre 2013 - 926 letture

In questo articolo si parla di attualità, industria, Confindustria Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Uyy





logoEV