Basket: gioia Sutor, il derby è gialloblu. La partita, il commento di coach Recalcati e le parole di Collins

basket sutor 4' di lettura 11/11/2013 - Finisce col PalaSavelli in delirio un derby delle Marche bellissimo che ha visto trionfare la Sutor di Recalcati 95-90. Una partita molto divertente che ha entusiasmato i tanti presenti per la giornata gialloblu: non è stata sicuramente la gara delle difese, il coach della Sutor ha tenuto a sottolinearlo, ma i due attacchi hanno dominato dando così vita ad uno spettacolo gradevolissimo.

Alla fine è stato decisivo Collins, campione vero, con un paio di canestri da fuoriclasse e anche un paio di difese da leader. Pesaro, nonostante i pochi giocatori a disposizione di Dell’Agnello ha saputo dar battaglia fino alla fine, meritando i complimenti di Recalcati. L’avvio di marca gialloblù (12-2) dopo pochi minuti aveva illuso i presenti: la VL ha reagito e ribaltato la partita nel secondo quarto, quando grazie alla zona e ai canestri di Young sembrava aver messo alle corde Mayo e compagni.

Al riposo lungo biancorossi avanti di 5, ma partita ancora tutta da scrivere. La ripresa è stata un vero spettacolo, testa a testa per 20 minuti, canestri di pregevole fattura da entrambe le parti, giocate individuali spaventose. Si è deciso tutto nei 2 minuti finali: Collins aveva appena piazzato un 5-0 per il sorpasso dei gialloblù, ma un canestro dell’eccellente Musso era valso il controsorpasso (89-90). La bomba di Mayo, ottima anche la sua prova, è stata la giocata decisiva della serata: Sutor a +2, Turner non manda a segno la risposta, Skeen e Mayo dalla lunetta chiudono i conti.

Trionfa la Sutor 95-90; in un PalaSavelli letteralmente impazzito risuona forte la voce di Rino Gaetano e le note che tanto piacciono ai tifosi gialloblu. Derby vinto, e soprattutto punti fondamentali per la salvezza: notte magica per Recalcati e tutta la Sutor.

Questi i tabellini della gara:
Sutor Montegranaro-Victoria Libertas Pesaro 95-90 (27-23, 42-47, 63-65)
Montegranaro: Cinciarini D. 8, Sakic 10, Mayo 21, Tessitore, Rossi ne, Lauwers 3, Campani 2, Mazzola 6, Mitrovic 9, Quaglia, Collins 25, Skeen 11. All. Recalcati.
Pesaro: Musso 17, Bartolucci ne, Terenzi, Nicolini ne, Pecile 9, Young 16, Trasolini 11, Amici 8, Anosike 14, Turner 15. All. Dell'Agnello.
Arbitri: Chiari, Weidmann, Terreni.

Tanto entusiasmo nelle parole di Carlo Recalcati che commenta così la vittoria della sua squadra: “Prima di tutto faccio i complimenti agli avversari” esordisce, “hanno fatto un’ottima partita, ci hanno messi in difficoltà. Noi non siamo stati efficaci come volevamo, ma molto è merito loro. Siamo cresciuti nell’arco della gara, siamo partiti bene, forse troppo, poi ci siamo rilassati; Pesaro si è dimostrata una squadra che vuole giocarsi tutte le sue carte indipendentemente dagli avversari.

Noi nel secondo tempo siamo cresciuti, abbiamo perso pochi palloni, nota molto importante, e lavorando meglio a rimbalzo abbiamo trovato migliori soluzioni in attacco. Dobbiamo essere severi nei nostri confronti, e guardare gli errori fatti in difesa, ma chi è venuto a vederci penso si sia divertito grazie anche ai tanti spunti offensivi. Abbiamo vinto, siamo molto contenti. Era importantissimo, giocavamo in casa, e quando fai i conti alla fine una vittoria così è fondamentale”.

Collins mvp al rientro, la panchina ha dato un grande apporto. Recalcati è soddisfatto: “Speriamo che Collins giochi sempre a questo livello” dice, “ne abbiamo bisogno, può trascinarci. Non è un caso che abbiamo perso meno palloni, la sua presenza dà sicurezza a tutti. C’è bisogno che acquisisca la condizione migliore. Oltre che uno stimolo per tutti, dargli la palla è una sicurezza. Lui ha molto spesso la palla in mano nella nostra pallacanestro, e i compagni devono abituarsi a questo.

Sarà importante che oltre che la nostra guida offensiva diventi anche la nostra guida difensiva. La risposta della panchina è stata positiva: nel primo tempo oggi è stata molto efficace, ci ha consentito di avere i titolari più freschi nel finale”. Spazio in sala stampa anche per l’mvp di serata, Mardy Collins. Queste le sue parole: “Penso di aver giocato bene, nonostante abbia sbagliato anche tiri che avrei dovuto segnare. La chiave è stata la difesa nei momenti decisivi che ha impedito loro canestri facili, come ne avevamo concessi in precedenza.

Se il coach mi chiede di giocare io sono contento: a Bologna mi sentivo pronto, quella gara con ogni probabilità ha contribuito a fare chiarezza in me e mi ha aiutato a fare bene oggi. Per il futuro, dobbiamo riuscire ad essere consistenti in difesa e a rimbalzo per giocare al meglio soprattutto in trasferta”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-11-2013 alle 23:41 sul giornale del 12 novembre 2013 - 1144 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, Montegranaro, sutor premiata montegranaro, Carlo Recalcati, sutor

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Ulh