Castelbellino: colpo nella notte alla sala slot 'Calamity', colti in flagrante tre giovani romeni

Furto alla sala slot Calamity di Castelbellino 1' di lettura 31/10/2013 - Nella notte di giovedì, intorno alle 5.30, i Carabinieri di Jesi e Castelplanio hanno arrestato in flagranza di reato per furto in concorso tre stranieri, tutti originari della Romania.

Ganta Bobi, di anni 21, Ursa Viorica, ragazza di 31 anni, e Andrici Adriana, ragazza di 22 anni, tutti residenti a Perugia, ma da tempo notati nel territorio della Vallesina.

I tre sono stati colti nel tentativo di fuga dopo aver messo a segno un furto a Castelbellino presso la sala slot “Calamity”, in Contrada Molino. I ladri, dopo essere entrati nella Cava Mancini, sono riusciti a introdursi al piano superiore della sala slot, per poi forzare sei slot machine e asportarne il contenuto in denaro.

I Carabinieri avevano notato nella zona la Peugeot di colore nero, già segnalata in passato in zone dove si sono verificati furti, e sono riusciti a bloccarla subito dopo il nuovo colpo.

Nella macchina rinvenuti numerosi arnesi da scasso e un sacco in tela contenente circa 3.000 euro in monete, oggetto del furto appena commesso. Il denaro è stato restituito al titolare della sala slot, mentre arnesi da scasso e veicolo sono stati sequestrati.

I tre ladri sono ora ristretti presso i carceri di Pesaro e Montacuto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ancona.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it







Questo è un articolo pubblicato il 31-10-2013 alle 17:49 sul giornale del 02 novembre 2013 - 2372 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, furto, castelbellino, cristina carnevali, sala slot calamity, calamity, sala slot, andrici adriana, ganta robi, ursa viorica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/TS5