Vivevano all’estero ma truffavano l’Inps per oltre 85 mila euro. Arrestati

Guardia di finanza 29/08/2013 - Due uomini, uno originario di Castignano e l’altro di Monteprandone, sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza di San Benedetto per aver percepito per anni gli assegni dell’Inps pur vivendo entrambi all’estero. Gli uomini sono stati consegnati all’Autorità Giudiziaria di Ascoli Piceno. Entrambi avevano incassato assegni per un ammontare di oltre 85 mila euro.

L’uomo originario di Castignano risiede in Argentina dal 2000 e dal 2007 ha incassato oltre 32 mila euro di vitalizio Inps, mentre l’altro, residente in Israele dal 2003, ha incassato denaro in maniera fraudolenta per un totale di 53 mila euro.

Entrambi avevano omesso il loro trasferimento al fine di ottenere i benefici dell’Istituto di Previdenza Sociale.

Da tempo la Guardia di Finanza stava indagando sui due e, grazie anche alla collaborazione del Nucleo di Roma, è riuscita a risalire agli illeciti e a bloccare immediatamente il flusso di denaro che essi percepivano.

L’indagine, tuttavia, non è certo conclusa con questo episodio, anzi prosegue per smascherare altri truffatori presenti non solo nel territorio Piceno ma in tutte le Marche.


di Gabriele Ferretti
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 29-08-2013 alle 16:42 sul giornale del 30 agosto 2013 - 2380 letture

In questo articolo si parla di cronaca, truffa, ascoli piceno, monteprandone, guardia di finanza, san benedetto, inps, castignano, gabriele ferretti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Q9m