Calcio: il Picchio non paga al Comune le concessioni per lo stadio. Si va in tribunale

23/08/2013 - Il Comune di Ascoli Piceno ha deciso di agire per vie legali contro la società proprietaria dell'Ascoli Calcio guidata dal presidente Roberto Benigni. Al centro della diatriba, il mancato pagamento dei canoni di concessione dello stadio Cino e Lillo Del Duca.

La somma dei mancati pagamenti che spettano al Comune della città delle Cento Torri, aggiornata alla data del 31 agosto 2012, ammonterebbe ad oltre 800mila euro. La società chiede, invece, il rimborso delle spese di manutenzione del campo di gioco e per l'installazione dei tornelli.

Al momento, le numerose avvisaglie del Comune nei confronti della società di Vittorio Emanuele non sono servite ad ottenere il pagamento, pertanto da qui è partita la decisione del sindaco Guido Castelli e della giunta di portare la questione in tribunale.

Per il presidente Benigni, mai amato dalla tifoseria bianconera, un'altra questione spinosa da affrontare.


di Marco Pettinelli
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 23-08-2013 alle 10:58 sul giornale del 24 agosto 2013 - 1389 letture

In questo articolo si parla di attualità, calcio, roberto benigni, Comune di Ascoli Piceno, vivere ascoli, ascoli calcio, guido castelli, causa, marco pettinelli, stadio del duca, pagamento canoni di concessione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/QUA