Verona: picchia e minaccia compagna e figlia, arrestato romeno residente a Pesaro

Arresto carabinieri 1' di lettura 17/08/2013 - I carabinieri di Verona hanno arrestato un romeno 42enne per maltrattamenti, minacce e violenze nei confronti della sua nuova compagna e della figlia. L'uomo ha picchiato e minacciato, addirittura di morte, le due vittime. Il romeno, residente a Pesaro, era già finito in manette nel 2009 per gli stessi motivi.

Il 42enne ha picchiato le due donne in quanto le considerava colpevoli di averlo rimproverato di essere rimasto senza lavoro a causa del suo quotidiano stato d'ubriachezza. Aveva anche minacciato di ucciderle lanciandole dal balcone del loro appartamento ubicato al terzo piano di una palazzina.

La compagna, temendo per la vita della figlia 20enne, ha chiamato i Carabinieri che hanno arrestato l'uomo per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.






Questo è un articolo pubblicato il 17-08-2013 alle 12:20 sul giornale del 19 agosto 2013 - 2231 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, pesaro, arresto, verona, maltrattamenti, romeno, roberta baldini, cronaca pesaro, minacce di morte, cronaca verona





logoEV