Senigallia: cade in acqua per un arresto cardiaco, identificato l'anziano rinvenuto cadavere al Porto

Recupero di cadavere in mare 1' di lettura 03/08/2013 - Identificato l’anziano senigalliese rinvenuto cadavere sabato pomeriggio nelle acque del Porto di Senigallia.

Antonio Bizzarri, 80enne senigalliese, attorno alle 19 di sabato era caduto in acqua nella zona del Molo di Levante vestito, dopo una passeggiata in bicicletta. Proprio questo elemento, nonostante l’uomo non era stato identificato, aveva fatto pensare ad un senigalliese colto da malore o caduto accidentalmente.

Domenica mattina il riconoscimento del corpo, nella camera mortuaria dell’ospedale di Senigallia, è stato effettuato dalla figlia che non vedendolo rientrare a casa aveva denunciato la scomparsa al Commissariato.

L’80enne, che era stato recuperato in mare sabato dagli uomini dell’Ufficio Marittimo Locale e dei Vigili del Fuoco di Senigallia, come appurato sul posto dai sanitari del 118 intervenuti anche con l’eliambulanza è morto per un malore. Bizzarri, che aveva problemi cardiaci, è infatti caduto in acqua per un arresto cardiaco.








Questo è un articolo pubblicato il 03-08-2013 alle 18:51 sul giornale del 05 agosto 2013 - 2286 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vigili del fuoco, carabinieri, senigallia, 118, Sudani Alice Scarpini, porto di senigallia, Ufficio Locale Marittimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/QhM

Leggi gli altri articoli della rubrica fatti tragici