Pesaro: lavoro abusivo a bordo dei motopesca, controllate 6 imbarcazioni e 30 operatori

Peschereccio 28/06/2013 - Nella mattinata odierna personale dell’INPS, INAIL e Ispettorato del Lavoro coadiuvati dal personale militare appartenente alla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Pesaro, hanno effettuato dei controlli a bordo delle unità da pesca stazionanti nel porto di Pesaro, finalizzati alla verifica della regolare assunzione del personale imbarcato e di quello impiegato a terra operante in qualità di addetti alla pulizia delle reti, nonché agli addetti alla vendita del prodotto ittico presso le bancarelle site in Calata Caio Duilio.

Nel complesso, durante l’operazione di polizia marittima durata circa 3 ore, finalizzata al contrasto del lavoro nero, sono stati sottoposti a controllo complessivamente 6 unità da pesca e 30 operatori. L’attività, ultimata in banchina, proseguirà nei prossimi giorni presso gli Uffici degli Enti preposti, allorquando gli operatori “segnalati“ si dovranno recare presso gli Uffici di settore e presentare la documentazione richiesta al fine di evitare le sanzioni previste. Tale attività, rientrante nell’ambito dell’operazione “lavoro sicuro”, verrà svolta con regolarità anche nei prossimo mesi.

Si coglie, infine, l’occasione per ricordare a tutti gli utenti del mare il Numero Blu 1530, messo a disposizione dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, mediante il quale si fornisce un servizio completamente gratuito, attivo 24 ore su 24 per segnalare le emergenze e richiedere aiuto in mare.





Questo è un articolo pubblicato il 28-06-2013 alle 14:23 sul giornale del 29 giugno 2013 - 1623 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, peschereccio, rossano mazzoli, notizie pesaro, mare pesaro, guradia costiera pesaro