Calcio: Ascoli, il popolo bianconero accusa Novellino di tradimento

1' di lettura 25/06/2013 - I tifosi dell'Ascoli Calcio non hanno digerito l'ultima iniziativa di Walter Alfredo Novellino. Dopo gli screzi di un anno fa in occasione della vittoria dei bianconeri sul Livorno, l'ex giocatore del Picchio ha partecipato alla giornata organizzata sabato 22 giugno dai tifosi della Sambenedettese.

L'associazione 'Noi Samb', che promuove l'azionariato popolare, ha lanciato una campagna volta alla raccolta di fondi da utilizzare per aiutare la società ad iscriversi al prossimo campionato. Novellino, ex giocatore dell'Ascoli particolarmente amato negli anni trascorsi in bianconero, ha indossato una maglia pro-Sambenedettese come testimonial dell'iniziativa.

Soprannominato Monzon per la grossa somiglianza con l'omonimo pugile, ha militato nelle Marche tra il 1982 e il 1984, collezionando 59 presenze e siglando 12 reti.

Nel 2002, in occasione di Ascoli-Sampdoria, aveva addirittura ricevuto una targa ricordo da parte degli esponenti del 'Settembre Bianconero', con il pubblico del Del Duca che prima dell'incontro gli ha rivolto diversi cori di ringraziamento.

Non è andato affatto giù agli ultras dell'Ascoli l'atteggiamento di Novellino, accusato di tradimento. Impazzano sui social commenti poco carini nei confronti dell'allenatore, colpevole di aver mancato di rispetto ad un popolo che l'ha sempre amato ed aiutato a crescere calcisticamente.


di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 25-06-2013 alle 16:45 sul giornale del 26 giugno 2013 - 2637 letture

In questo articolo si parla di sport, roberto benigni, ultras ascoli, sambenedettese, sampdoria, ascoli calcio, sambenedettese calcio, Curva Sud Rozzi, azione popolare, rocco bellesi, curva sud ascoli, curva sud, ultras 1898, Nucleo Piceno Ultras

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/OGJ