Atletica: finale allievi, così le squadre marchigiane

09/06/2013 - Week-end da protagonisti per gli allievi delle Marche, impegnati nelle finali nazionali del Campionato italiano di società under 18.

Una partecipazione massiccia, con ben otto formazioni della regione al plurale, ma anche di qualità grazie ai risultati ottenuti, sia individuali che di squadra. Nella finale B del gruppo Adriatico a Imola (BO), coglie il terzo posto maschile la Tecno Adriatletica Marche, confermando il piazzamento della fase di qualificazione.

Ma si comportano bene anche gli allievi della Sport Atletica Fermo, quinti, e dell’Atletica Avis Macerata, ottavi dopo essere saliti di una posizione in confronto alla graduatoria di partenza, mentre l’Atletica Civitanova termina subito dietro, al nono posto. Al femminile sono quarte le allieve della Tecno Adriatletica Marche, il club nato dalla collaborazione di Atletica Sangiorgese Tecnolift, Collection Atletica Sambenedettese, Atletica Osimo e Sacen Corridonia: due gradini più in alto rispetto alla classifica iniziale.

Sesta invece tra le donne l’Atletica Avis Macerata, seguita dalla Sport Atletica Fermo che è ottava recuperando quattro posizioni, con l’Atletica Fabriano decima. In campo maschile la Tam centra quattro secondi posti individuali: Lorenzo Berdini sui 1500 metri, Livio Santarelli nel triplo, ma anche il martellista Federico Petrelli (54.64) e il giavellottista Luca Soriani (51.77), entrambi autori del record personale. Due successi per l’Atletica Avis Macerata, con Nicola Cesca che si migliora sui 110 ostacoli (14”59), chiude la vittoriosa staffetta 4x400 lanciata da Francesco Ranzuglia, Marco Chiodera e Andrea Scattolini, piazzandosi anche secondo nel lungo.

La Sport Atletica Fermo si impone per tre volte: Giovanni Cataldi sui 400 ostacoli (personal best con 56”83), Matteo Totò nel martello (cresciuto fino a 57.73) e Alessandro Tronelli nell’asta, con il secondo posto della 4x100 (Riccardo Raggi, Simone Stampatori, Giovanni Cataldi, Marco Capitanelli). Per l’Atletica Civitanova, doppia affermazione del lanciatore Gian Marco Cacciamani (peso e disco), invece il mezzofondista Matteo D’Alessandro è secondo sui 3000 metri.

Fra le allieve, bel progresso della velocista sangiorgese Annalisa Torquati (Tam) che vince la gara dei 200 metri in 25”35 e ottiene quindi un tempo inferiore allo standard indicato nei criteri di partecipazione per i Mondiali under 18, mentre sui 400 metri si piazza seconda, come la compagna di squadra Lara Maria Viola nel lancio del disco.

L’Atletica Avis Macerata ottiene cinque affermazioni individuali: doppietta della campionessa italiana Eleonora Vandi (400 e 800 metri), prevale nel mezzofondo anche Mamadou Binta Diallo (1500 metri), vincono con il record personale Alessia Conti nel martello (47.56) e Francesca Pietroni nell’alto (eguagliato con 1.57), poi è seconda la 4x400 schierata nell’ordine con Caterina Marozzi, Francesca Pietroni, Eleonora Vandi, Mamadou Binta Diallo. Per la Sport Atletica Fermo arrivano due secondi posti: Sofia Piergallini (asta) e Eva Marangoni (triplo, 11.20 con vento appena sopra la norma). L’Atletica Fabriano può festeggiare il successo di Benedetta Cecchini sui 2000 siepi, mentre Giulia Riccioni si piazza seconda nel martello con il primato personale (44.20).

RISULTATI COMPLETI: http://www.fidal.it/risultati/2013/COD4308/Index.htm





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-06-2013 alle 20:49 sul giornale del 10 giugno 2013 - 2549 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/N3m