Calcio: Mattia Destro, fra luci ed ombre la stagione dell'ascolano

04/06/2013 - Terminato il campionato di calcio di Serie A 2012/2013, è giunto il momento di tirare le somme sulla stagione di Mattia Destro, attaccante nato ad Ascoli Piceno il 21 marzo del 1991, attualmente in forza alla Roma.

Dopo l'arrivo nella capitale lo scorso agosto, l'ambiente giallorosso si aspettava molto da Destro, giovane dalle grandi prospettive, acquistato con la formula del prestito oneroso per ben 11,5 milioni di euro.

Un prezzo considerato da qualche critico forse troppo eccessivo se si considera anche il diritto di riscatto fissato a 4,5 milioni, che la Roma quasi certamente eserciterà nella prossima sessione di mercato. Ma, d'altronde, Destro veniva da un'ottima stagione con la maglia del Siena, con la quale aveva segnato 12 reti, contribuendo alla salvezza del club bianconero, oltre ad essere reputato uno degli attaccanti italiani più promettenti del momento.

Voluto fortemente da Zeman, Destro, considerati i problemi avuti dalla squadra durante la stagione, l'avvicendamento in panchina con Andreazzoli, la forte concorrenza del compagno di reparto Osvaldo, la grande pressione tipica dell'ambiente romanista e l'infortunio al menisco che lo ha tenuto fuori due mesi, può considerarsi soddisfatto solo in parte per i risultati personali ottenuti in questa stagione. 6 reti messe a segno in campionato in 21 presenze, molte però collezionate a partita in corso (1.118 i minuti giocati) e soprattutto 5 reti in 5 gare di Coppa Italia, competizione nella quale Destro si è messo in luce, trascinando la propria squadra fino alla finale persa poi contro la Lazio.

A prescindere da chi siederà la prossima stagione sulla panchina della Roma, l'attaccante ascolano rappresenta una risorsa su cui puntare, anche in ottica futura, per la ricostruzione di una squadra che ha ottenuto poche soddisfazioni nelle ultime annate.

Per Destro nell'ultimo anno sono arrivate anche le prime soddisfazioni internazionali, con l'esordio in nazionale maggiore lo scorso 15 agosto nell'amichevole persa contro l'Inghilterra e il primo gol segnato contro Malta l'11 settembre.

Ma la stagione di Destro non è ancora finita, può ancora togliersi delle soddisfazioni nell'Europeo Under 21 che comincerà in Israele mercoledì 5 giugno, giorno in cui la Nazionale di Devis Mangia, affronterà l'Inghilterra. Ci si aspetta molto da Destro, una delle stelle della squadra insieme a Immobile, Insigne, Saponara e Verratti.

Un'ulteriore occasione per dimostrare di non essere un'eterna promessa, ma di poter rappresentare il futuro della Roma e della Nazionale.


di Marco Pettinelli
redazione@vivereascoli.it
 




Questo è un articolo pubblicato il 04-06-2013 alle 16:29 sul giornale del 05 giugno 2013 - 1603 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, nazionale italiana di calcio, as roma calcio, serie A, israele, coppa italia, vivere ascoli, immobile, saponara, zdenek zeman, marco pettinelli, mattia destro, aurelio andreazzoli, pablo daniel osvaldo, devis mangia, nazionale under 21, europe di calcio under 21, verratti, insigne

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/NNv