Pesaro: caso Annibali, presunto sicario condannato per minacce aggravate a una ragazza

Precetaj Altistin 1' di lettura 28/05/2013 - Altistin Precetaj, uno dei due presunti sicari dell'aggressione con l'acido all'avvocatessa Lucia Annibali, é stato condannato a un mese di reclusione per minaccia aggravata nei confronti di una 24enne.

L'albanese aveva minacciato la testimone di un processo che lo vedeva imputato di spaccio di droga davanti al tribunale di Urbino. ll pubblico ministero aveva chiesto una condanna a un anno di carcere, ma il giudice monocratico ha modificato la pena a un mese di reclusione.

Precetaj, in carcere con l’accusa di essere coinvolto nell’aggressione con l’acido in via Rossi a Pesaro dell’avvocatessa Lucia Annibali, ha precedenti per furto, spaccio di sostanze stupefacenti, minacce e rissa.






Questo è un articolo pubblicato il 28-05-2013 alle 19:09 sul giornale del 29 maggio 2013 - 2228 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, minacce, processo, spaccio di droga, roberta baldini, cronaca pesaro, news pesaro, tribunale di urbino, luca varani, annibali, precetaj altistin, agguato pesaro, aggressione con acido