Calcio: Ascoli, scoppia la rabbia dei tifosi. Rissa sfiorata al C.S. Città di Ascoli

ultras ascoli 2' di lettura 26/05/2013 - Dopo una retrocessione avvenuta nel peggiore dei modi, gettando alle ortiche un girone d'andata giocato sul passo delle pretendenti alla promozione, era inevitabile che l'ira dei tifosi, da giorni accaniti contro la società e la squadra, si abbattesse sull'Ascoli Calcio e sui suoi rappresentanti in campo.

Nel pomeriggio di sabato 25 maggio, una delegazione di circa 50 tifosi si è presentata al C. S. Città di Ascoli per urlare la sua rabbia verso dei giocatori accusati di essere privi di attaccamento alla maglia.

Sono volati insulti all'indirizzo dei presenti e anche qualche manata sui vetri delle auto.

La situazione non sembrava particolarmente critica, visto che nel gruppo c'erano anche tifosi meno giovani, fino a quando una quindicina di sostenitori incappucciati è riuscita ad introdursi all'interno del centro sportivo con intenzioni tutt'altro che amichevoli.

L'intervento degli agenti della Digos, da giorni scorta fissa dei giocatori agli allenamenti ha fermato il gruppo.

Nonostante la vicenda si sia conclusa senza particolari atti di violenza, è chiaro come la piazza sia ancora in tumulto per la retrocessione e come non gradisca più la presenza dei calciatori responsabili della debacle, manifestando il suo disappunto con forza sempre crescente.

In un clima minaccioso per squadra e staff, la società cerca di gettare le basi per la prossima stagione cercando l'allenatore che sarà alla guida dei bianconeri nel campionato 2013/2014.

Nella rosa dei "papabili" ci sarebbe anche Alberto Bollini, l'attuale tecnico della primavera della Lazio.

Bollini è ambito da molti club di Lega Pro e non sarà facile per l'Ascoli vincere la concorrenza, data anche la complicata situazione finanziaria che mette a repentaglio l'iscrizione al prossimo campionato.

Salvo cambiamenti di obiettivo, Bollini sarebbe una scelta ideale per un club che nella prossima stagione punterà molto sui giovani, un po' per necessità un po' per scelta, mettendo a disposizione la sua esperienza nella gestione delle nuove leve.


di Gabriele Ferretti
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 26-05-2013 alle 21:37 sul giornale del 27 maggio 2013 - 1999 letture

In questo articolo si parla di sport, rissa, ultras ascoli, tifosi, scontri, allenatore, ascoli calcio, Digos, società, tafferugli, allenamenti, gabriele ferretti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Nsm





logoEV