Ancona: spacciava droga a scuola tra i suoi coetanei. Nei guai giovane studente 18enne

arresto 1' di lettura 16/05/2013 - Aveva da poco compiuto 18 anni, ma per lui nulla da fare: scattano le manette all'uscita da scuola. Il giovane spacciava droga tra i suoi coetanei in un Istituto del Capoluogo dorico. Altro successo della Mobile di Ancona.

Nella giornata di mercoledì, da parte dei Poliziotti della Squadra Mobile di Ancona scatta un arresto per spaccio. Si tratta di del 18enne ecuadoriano, J.C.L.P., queste le sue iniziali, dedito all'attività illecita. Il giovane, residente ad Ancona, frequenta un istituto scolastico del capoluogo.

E' proprio qui che il ragazzo aveva creato un proficuo mercato di spaccio di droga. I Poliziotti, che da tempo gli stavano dietro studiando ogni suo movimento, verso le ore 13 di mercoledì lo hanno aspettato all’uscita di scuola e, dopo averlo sottoposto ad una perquisizione domiciliare, gli hanno trovato un etto e mezzo di marijuana. Droga che di lì a poco sarebbe stata spacciata ad altri studenti dello stesso istituto. La sostanza stupefacente era nascosta all’interno di un contenitore in vimini trovato nella camera da letto di L.P., avvolta in una pellicola di cellophane. Gli investigatori hanno anche sequestrato tutto l’occorrente per il confezionamento, nonchè un bilancino di precisione.

J.C.L.P., che vive in Italia da diversi anni, ha compiuto la maggiore età pochi giorni fa e non aveva precedenti penali fino all’arresto di ieri. Su disposizione del Dott. Gubinelli, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, al giovane venivano dati agli arresti domiciliari nella sua abitazione delle Grazie, dove vive con la madre e la sorella.






Questo è un articolo pubblicato il 16-05-2013 alle 10:08 sul giornale del 17 maggio 2013 - 2577 letture

In questo articolo si parla di cronaca, droga, ancona, arresto, studente, laura rotoloni, manette, giovane arrestato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/M2P





logoEV