Loreto: conversione dell'ospedale in Casa della Salute, i sindacati dicono 'no'

2' di lettura 17/03/2013 - La R.S.U. dell'Area Vasta 2 e le OO.SS. hanno svolto l'Assemblea Generale del personale del Comparto dell'Ospedale Santa Casa di Loreto. Una nutrita Assemblea ha detto no all'assurda ed illogica decisione della Regione Marche e del Direttore Generale dell’ASUR di riconvertire l'Ospedale di Loreto in Casa della Salute a valenza territoriale e di lungodegenza.

L'Ospedale di Loreto ha un tasso d'occupazione dei Posti Letto del 65,44 %, uguale a quello dell'Ospedale Civile E. Profili di Fabriano, che è del 65,63 %. Ciò nonostante l'Ospedale di Loreto, efficiente e qualitativo punto di riferimento per la Provincia di Ancona e la collettività tutta, meta ogni anno di visitatori da ogni parte del mondo, in grado di sgravare la richiesta dei Posti Letto dei più grandi Ospedali della rete, verrà declassato e depotenziato.

Diventando Casa della Salute, a Loreto chiuderebbero sicuramente i Posti Letto di degenza ospedaliera specialistica, e probabilmente il Punto di Primo Intervento. Perché se il Direttore dell’ASUR, appena il 26.10.2012, sottoscrivendo la Determina n. 803, ha dichiarato livelli di appropriatezza ministeriali per l'Ospedale di Loreto per 28 Posti Letto (P.L.) per i ricoveri ordinari, 4 Posti di Day Hospital (D.H.) e 12 Posti di Day Surgery (D.S.), di cui Chirurgia Generale (12 D.S.), Medicina Generale (14 P.L. ordinari, 4 D.H.), Lungodegenza (14 P.L. ordinari) ?

Il progetto Casa della Salute sarebbe un fallimento sopra il fallimento, dopo i tagli lineari al personale, ai precari, alla farmaceutica, ed ai beni e servizi, perseguiti finora unilateralmente dalla Regione Marche e dall'ASUR Marche. Se l'obiettivo, condivisibile, era avanzare la sanità pubblica universalistica marchigiana promuovendo la deospedalizzazione e l'ospedale diurno non perdendo di vista la razionalizzazione, allora la Regione Marche e l'ASUR Marche hanno sbagliato ogni mossa e fallito su tutti i fronti, declassando il Servizio Sanitario Regionale e non combattendo i veri sprechi !

La Regione Marche e l'ASUR Marche hanno condotto tutti i servizi sanitari al collasso organizzativo, e moltissimi servizi sanitari fondamentali per i bisogni di salute della collettività, da tempo non vengono più erogati alla cittadinanza. I professionisti della Sanità di Loreto sono oggi in grado di dimostrare, elencandole, tutta la serie di gravi danni arrecati agli incomprimibili servizi sanitari. Verrà prodotto al riguardo un dettagliato Comunicato Stampa per descrivere ai cittadini, nel dettaglio, lo sgretolamento dei servizi sanitari subito da Loreto ad opera della Regione Marche e dell'ASUR Marche.

Per bloccare lo scellerato piano di riconversione dell'Ospedale di Loreto, e per protestare contro l'autoreferenzialità e l'iniquità della Regione Marche e del Direttore dell’ASUR Marche che non coinvolgono il territorio nei processi di riordino, razionalizzazione, riorganizzazione e riconversione, l'Assemblea Generale chiede un incontro urgente al Comune di Loreto, aperto alla cittadinanza.


da  Rsu Area Vasta 2 e OO.SS. Provinciali





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-03-2013 alle 18:31 sul giornale del 18 marzo 2013 - 1966 letture

In questo articolo si parla di attualità, sindacati, rsu, loreto, ospedale santa casa, casa della salute

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KIt





logoEV