Loro Piceno: inalienabilità del Castello di Brunforte, Marangoni presenta una mozione

Enzo Marangoni 17/11/2012 - Il consigliere regionale Enzo Marangoni ha presentato una mozione sull'inalienabilità del Castello di Brunforte di Loro Piceno.

Il Castello è al centro di un vivace dibattito cittadino da quando le Suore Domenicane, proprietarie del monastero che occupa l'antico edificio, hanno deciso di vendere l'immobile ad un acquirente privato.

Per gli abitanti di Loro Piceno il Castello di Brunforte rappresenta la storia della città, dalle sue origini fino ad oggi. Spiega Marangoni: “L'attuale edificio sorge su una fortificazione romana; nelle sue vicinanze sorse un insediamento monastico benedettino, attorno al monastero furono edificate le case per i contadini che lavoravano i campi bonificati dai benedettini: è evidente che da allora i loresi si sentano legati alla presenza monastica, dalla quale è nato l’abitato di Loro Piceno”.

“La vicenda della vendita del castello da parte delle Suore Domenicane suscita molte perplessità negli abitanti di Loro Piceno – prosegue il Consigliere regionale – perché si sentono privati di un elemento rappresentativo della loro secolare identità comunale”. Sulla questione si attende il parere della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici delle Marche. La Provincia ha dato parere positivo, mentre il Comune e la Regione Marche si sono espresse negativamente.

Con la mozione presentata in questi giorni il Consigliere Marangoni chiede che sia rispettato il valore identitario del Castello di Brunforte per la comunità dei loresi, impegnando la Regione Marche a perseguire l'inalienabilità del prezioso bene architettonico con l'avvio di colloqui con tutti gli enti interessati.


da Enzo Marangoni
Consigliere Regionale
Libertà ed Autonomia - Noi Centro



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2012 alle 11:22 sul giornale del 19 novembre 2012 - 2263 letture

In questo articolo si parla di politica, Enzo Marangoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/F0v


Barbara Archeri

19 novembre, 15:13
Mi auguro che il castello non venga privatizzato e che la politica finalmente si accorga che i cittadini sono sempre più attenti a quello che succede nel territorio. Ritengo che in questo momento di grave crisi economica si dovrebbe puntare su quello che è la nostra vera materia prima: la cultura.
Auspico che l'intervento del Cons. regionale Marangoni non resti isolato.
Barbara

Atena Gianpaoli

20 novembre, 19:07
Marangoni con il suo gesto ha ridato dignità alla politica.Speriamo ora il castello sia restituito ai legittimi proprietari, i cittadini di Loro, che stanno incredibilmente pagando un antico atto di generosità...




logoEV