Fano-Grosseto: Aguzzi contro la chiusura di uscite stradali ed eventuali pedaggi

Stefano Aguzzi 06/11/2012 - Il sindaco Stefano Aguzzi, in qualità di consigliere comunale, in queste ore ha presentato un ordine del giorno contro l'ipotesi di chiusura delle uscite stradali della "Fano-Grosseto" e del ventilato pagamento di un relativo pedaggio.

"Sono stato il primo - ha affermato il sindaco Aguzzi - nonostante i diversi interventi che si sono susseguiti in questi giorni, a denunciare la grave situazione che si stava prospettando per la Fano Grossetto. Una denuncia che ho avanzato durante una conferenza stampa organizzata dal consigliere provinciale, Vladimiro Perlini e dal consigliere regionale Elisabetta Foschi, a cui hanno preso parte il sindaco di Saltara e quello di Cartoceto".

ORDINE DEL GIORNO CONTRO L'IPOTESI DI CHIUSURA DELLE USCITE DELLA FANO-GROSSETO E DEL PAGAMENTO DI UN RELATIVO PEDAGGIO

PREMESSO

CHE la superstrada “Fano-Grosseto” rappresenta una delle arterie di comunicazione viaria più importante per il nostro entroterra;

CHE i tratti attualmente esistenti sulla “Fano-Grosseto” sono utilizzati da una grande quantità di autoveicoli che si portano dall'entroterra verso la costa e viceversa;

CHE è necessario portare a compimento questa importante infrastruttura viaria;

CHE è espressa volontà della Regione Marche e del Ministero delle Infrastrutture realizzare il tratto mancante coprendo l'80% della spesa complessiva attraverso il passaggio a pagamento da parte degli automobilisti;

CONSIDERATO

CHE il tratto da Fano a Canavaccio della superstrada collega gran parte dell'entroterra alla costa e che ne usufruiscono ordinariamente sia i cittadini delle aree interne sia gli stessi cittadini fanesi per i collegamenti giornalieri con hinterland e la zona industriale;

CHE la maggior parte del traffico sarebbe inevitabilmente deviato su arterie minori come la Flaminia aumentando le polveri sottili e mettendo a rischio di inquinamento i cittadini;

VISTO

CHE nel nuovo progetto di realizzazione sarebbe previste anche le chiusure delle uscite di Lucrezia, Calcinelli, Sant'Ippolito e Fossombrone Est;

TUTTO CIO' PREMESSO IMPEGNA IL CONSIGLIO COMUNALE DI FANO

AD ESPRIMERE contrarietà all'intenzione di inserire un pedaggio nella “Fano-Grosseto” e alla volontà di chiudere le uscite di Lucrezia, Calcinelli, Sant'Ippolito e Fossombrone est;

A CHIEDERE con forza alla Regione Marche e al Governo di scongiurare qualsiasi ipotesi di pedaggio e chiusura dei caselli sul tratto E78 Fano-Calmazzo e ramo Fossombrone – Acqualagna.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2012 alle 17:22 sul giornale del 07 novembre 2012 - 1584 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, stefano aguzzi, sindaco, fano-grosseto, ordine del giorno, Pedaggi, uscite stradali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FKl





logoEV