Canducci: 'I verdi marchigiani con Spacca, Cardogna il nostro punto di riferimento'

31/10/2012 - Le verifiche politiche con il Presidente Spacca le portano avanti i Verdi marchigiani con il loro capogruppo in regione nonché commissario nominato da Angelo Bonelli, senza alcuna interferenza da Roma così come previsto dallo statuto del partito.

Gli iscritti e i dirigenti locali dei Verdi – dichiara Paolo Canducci, consigliere federale nazionale dei Verdi e assessore del Comune di San Benedetto del Tronto – sostengono la linea politica che viene rappresentata dal Consigliere regionale Adriano Cardogna.

Le polemiche speculative e strumentali non ci appassionano – sottolinea il vicesindaco di Urbino Lorenzo Tempesta – tanto più quando mettono un territorio contro un altro; ciò che deve prevalere sono gli interesse e i diritti dei cittadini marchigiani e tutti noi siamo impegnati quotidianamente per svolgere al meglio il nostro compito. In questa ottica, dopo gli incidenti di percorso del consiglio regionale prima sulla questione API, poi sulle biomasse e infine il dibattito di questi giorni sul riordino delle province, era doveroso un confronto con il Presidente della regione al fine di verificare e concordare le priorità della Giunta regionale in materia di ambiente, energia, agricoltura e valorizzazione delle aree interne delle Marche.

Pertanto – conclude Canducci – anche alla luce dei recenti risultati elettorali in Sicilia, caratterizzati da un forte astensionismo e un voto di protesta, oggi più di ieri è importante che la politica si dedichi alla tutela del bene comune lasciando da parte polemiche e giochetti di posizionamento.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-10-2012 alle 17:43 sul giornale del 02 novembre 2012 - 1871 letture

In questo articolo si parla di verdi, politica, verdi marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Fz5