Falconara: l'appello di Paola Casagrande, mamma di Thomas, arriva a Pomeriggio sul 5

Paola Casagrande appello canale 5 2' di lettura 25/10/2012 - L'appello di Paola Casagrande, mamma del piccolo Thomas prelevato da scuola con un'ordinanza urgente del Sindaco Brandoni, arriva in TV a Pomeriggio sul 5. Barbara D'Urso: "Si può con un'ordinanza del Sindaco portare via i figli ad una madre?". L'ass. ai Servizi Sociali Baldassarri: "Le cose non stanno così. Provvedimento preso per mettere in sicurezza il figlio."

Un caso apparentemente archiviato nella mente delle persone, ma che una madre, Paola Casagrande una cittadina falconarese, non riesce a dimenticare, né a darsi pace. Un figlio, Thomas di soli 12 anni, 'strappatole' da un'ordinanza del Sindaco, dopo l'ordine del Tribunale dei Minori, e messo in comunità lontano dagli affetti. E' la storia di una donna, di 3 compagni diversi, e dei suoi 5 figli nati da queste relazioni.

La madre ospite della D'Urso sostiene di "aver chiesto l'assistenza dei servizi sociali e dell'Usl solo al fine di proteggerlo da un padre violento". Ma questo, poi, sarebbe sfociato nella perdita del bambino. Del suo prelievo forzato a scuola il figlio le avrebbe detto: "Per la paura mi sono fatto la pipì addosso."

E alla domanda della conduttrice Barbara D'Urso sul perché sia successo l'ass. ai servizi sociali Gilberto Baldassarri in diretta spiega: "Si é trattato di un'ordinanza amministrativa d'urgenza, ciò che é stato fatto é per mettere in sicurezza il figlio." Anche se non scende nei particolari per tutelare il bambino. E sulle dichiarazioni della madre, Paola Casagrande, l'ass. Baldassarri replica: "Le cose non stanno così ed il provvedimento del Sindaco é stato preso né nei confronti del padre, né della madre, né di qualcuno in particolare. Il problema é il benessere del figlio e c'é una sentenza del Tribunale dei Minori che lo attesta."

Neanche i nonni del piccolo che l'avevano in affido dalla madre riescono a darsi pace e sottolineano sul bimbo: "Un bambino solare che vuole tornare in famiglia."

Era l'ottobre scorso, quando il sindaco Brandoni dichiarava al fine della salvaguardia del bambino: "Si spengano i riflettori su questa triste vicenda e si lasci lavorare gli operatori e l’autorità giudiziaria...unico fine, la salvaguardia ed il bene del bambino." Ed ora la domanda é i riflettori si spegneranno davvero su questa triste vicenda? Domani intanto, sempre in tv, si continuerà a parlare del piccolo Thomas e di quello che é stato attraverso gli occhi della madre.






Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2012 alle 17:51 sul giornale del 26 ottobre 2012 - 2442 letture

In questo articolo si parla di cronaca, falconara, ancona, falconara marittima, tribunale dei minori, canale 5, appello, paola casagrande, laura rotoloni, figlio, thomas

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FmG


pino schiavoni

26 ottobre, 15:22
stiamo parlando di un ragazzo di 12 anni nn di un bambino oggi tra bambino e raqgazzo è diversa da tanti anni fà.oggi un ragazzino di 12 anni è in grado di stabilire se vuole il padre o la madre e sà valutare dove stà meglio e con chi.certo se aveva 3/4 anni forse la cosa era diversa.si faccia decidere al ragazzo .è la soluzione più giusta e meno traumatica anche perchè nn sempre i giudici minorili e le assistenti sociali sono state nel giusto