Mare Sicuro 2012: é bilancio positivo per la Guardia Costiera di Ancona

giovanni pettorino 18/10/2012 - Si conclude con un bilancio positivo l'operazione “Mare Sicuro 2012” grazie ad una intensa attività della Guardia Costiera di Ancona.

L’operazione ha visto impegnati giornalmente lungo i 170 km di costa marchigiana ben 14 pattuglie a terra e 9 unità navali con un picco massimo sviluppato nella giornata di Ferragosto che ha visto un dispositivo operativo di circa 260 uomini. L’operazione “Mare Sicuro” avviata lo scorso 18 giugno e conclusasi il 9 settembre, ha visto un’intensa attività di informazione e prevenzione iniziata già nei mesi antecedenti la stagione estiva a cura di tutte le Capitanerie di porto delle Marche. Nei tre mesi di attività sono state percorse circa 12000 miglia nautiche dai mezzi navali e oltre 20000 km dalle pattuglie terrestri per un totale di oltre 9500 controlli antinquinamento, vigilanza pesca e alle strutture balneari e che hanno permesso l’accertamento di oltre 500 infrazioni per un ammontare complessivo di € 130.000 circa di sanzioni amministrative. Sono inoltre state assistite/soccorse 38 unità navali e 112 persone tra diportisti e bagnanti.

“Con l’operazione Mare Sicuro, promossa dal Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera sin dall’estate del 1991 , le Capitanerie di porto assicurano una mirata vigilanza sui litorali e nelle acquee più prossime alle coste allo scopo di garantire ai cittadini la fruizione in sicurezza del nostro mare e delle nostre spiagge” ha dichiarato il Comandante Regionale della Guardia Costiera delle Marche, Ammiraglio Giovanni Pettorino.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2012 alle 21:40 sul giornale del 19 ottobre 2012 - 1731 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, laura rotoloni