Ancona: autoscuole, si sostituivano agli esaminandi all'esame di guida, denunciati

revoca della patente 18/10/2012 - Smascherata truffa nelle autoscuole grazie alla Polizia Stradale. Stranieri si fingevano gli esaminandi sotto lauti compensi. Denunciati.

Un'indagine di Polizia da parte del Comandante della Polizia Stradale delle Marche, Emilio Guerrini in collaborazione con il direttore della Motorizzazione Civile di Ancona, Alessandro Caponetti, che si é venuti a capo della 'truffa alle autoscuole'.

E' grazie ai risultati che si é potuta smascherare un gruppetto di stranieri che si sostituivano a dei loro connazionali per superare l'esame di guida. L'inquirenti si sono avvalsi di filmati e non solo ed alla fine si é giunti ad individuare i responsabili. Erano, infatti, gli stranieri sostitituti a presentarsi sia alla prova scritta che pratica ed in particolare prendendo la patente di guida per terzi. Il tutto in cambio di una lauta ricompensa.

Mercoledì il colpo di scena: il gruppo di stranieri é stato individuato presso la Motorizzazione di Ancona e fermato. Per loro, gli autori della truffa, nulla da fare: denunciati tutti all'autorità giudiziari competente. A loro carico diversi reati tra cui quello di sostituzione di persona. Attualmente ancora in corso le indagini che riguardano il gruppo nigeriano e ganese dal momento che potrebbero aver agito anche in altre autoscuole sparse nelle Marche.

Sulla tutto, però, grava un sospetto di come i stranieri non siano stati mai scoperti prima nelle autoscuole, gli stessi postrebbero forse essere in combutta con le stesse autoscuole. Una ipotesi sicuramente da verificare ma che pone i riflettori sulle stesse.





Questo è un articolo pubblicato il 18-10-2012 alle 15:50 sul giornale del 19 ottobre 2012 - 1897 letture

In questo articolo si parla di truffa, ancona, autoscuole, laura rotoloni, revoca della patente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/E7b