Crisi dell’Autotrasporto: Confartigianato dichiara la mobilitazione del settore

2' di lettura 13/10/2012 - Il direttivo regionale di Confartigianato Trasporti & Logistica, associazione che rappresenta 3.000 imprese delle 5.500 operanti nella regione, nella riunione di sabato ha riconfermato presidente regionale Elvio Marzocchi, autotrasportatore di Camerano.

Nella riunione è stato esaminato lo stato di crisi in cui versa il settore e vista la parziale applicazione dell’83/bis che istituisce i costi minimi da applicarsi ai vettori, il mancato rispetto dei tempi di pagamento ed i continui rinvii del governo sui controlli che la Guardia di Finanza deve effettuare ha deciso lo stato di mobilitazione del settore. I dirigenti marchigiani che prenderanno parte all’assemblea nazionale di Confartigianato Trasporti, programmata per il prossimo 27 ottobre, sono stati autorizzati alla dichiarazione del fermo unitario del settore da tenersi nel prossimo mese di dicembre se il Governo non darà seguito a quanto previsto dalla legge sul settore e dagli impegni fino ad oggi assunti e non attuati.

La presenza dell’Assessore regionale alle Infrastrutture Paolo Eusebi ha permesso al presidente Marzocchi ed al responsabile sindacale di Confartigianato Trasporti Gilberto Gasparoni di sollecitare lo stato di ammodernamento delle infrastrutture della regione, a partire dagli assi stradali di penetrazione come gli interventi sulla Salaria nel Piceno, sulla Mare Monti del fermano, della quadrilatero (la 76 e 77), la Fano Grosseto, il completamento della terza corsia dell’A14, il completamento del piano regolatore del porto di Ancona, l’uscita ad Ovest dal porto, la realizzazione del casello Ancona Porto ed infine la proposta di legge sulla zona franca per il Porto di Ancona e l’Interporto delle Marche. La crisi sta imperversando nell’ambito portuale (calo dei passeggeri – 36%, delle merci liquide – 12%, chiusura della Bunge, fermo della Fincantieri, riduzioni dei Tir in transito con ripercussione sull’occupazione delle aziende dell’indotto) e quindi sono necessari ed auspicabili interventi concreti.

L’Assessore Eusebi, ha evidenziato il buon andamento dei lavori di realizzazione della terza corsia della A 14, dell’avanzamento secondo programma aggiornato dei lavori della quadrilatero, ma anche diversi interventi sulla viabilità locale che vede la regione impegnata sia in progettazioni che finanziamenti. Relativamente al porto la Regione è impegnata nei progetti di escavazione dei fondali con le sabbie da smaltire anche nella vasca di colmata che permetterà di completare la nuova darsena, che nei progetti di completamento del piano regolatore portuale. Buon andamento anche nella costruzione della diga di sovra flutto che al momento viene realizzata di fronte al molo del Cantiere navale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2012 alle 15:46 sul giornale del 15 ottobre 2012 - 2375 letture

In questo articolo si parla di confartigianato, politica, Confartigianato Trasporti Marche, confartigianato trasporti, trasporto merci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/EUP