Pesaro: situazione economica ed occupazionale della provincia, tavolo istituzionale in Prefettura

 l'intervento dell'Avv.Giordano - Direttore di Confindustria - Pesaro 2' di lettura 19/09/2012 - La situazione economica ed occupazionale della provincia oggetto del tavolo istituzionale voluto dal Prefetto Attilio Visconti e dal Presidente della Provincia Matteo Ricci.

Le problematiche connesse alla complessa congiuntura economica internazionale ed ai conseguenti riflessi sulla situazione occupazionale e sociale hanno reso necessaria, giovedì mattina presso il Salone Metaurense della Prefettura, la convocazione, condivisa dal Prefetto Attilio Visconti e dal Presidente della Provincia Matteo Ricci, di un tavolo istituzionale per un momento di confronto e condivisione delle questioni più urgenti e delle situazioni più significative soprattutto in vista dell’autunno e della stagione invernale.

Nel corso dell’incontro sono emerse progettualità comuni nel sostenere i livelli occupazionali, la formazione e le iniziative dei giovani e delle categorie che più hanno risentito della crisi in atto (cinquantenni, separati e forza lavoro femminile) anche attraverso l’impiego di 2 miliardi del fondo sociale europeo, la garanzia alle nuove, meritevoli iniziative imprenditoriali da parte di ConFIDI ed il supporto dei canali associativi per relazionarsi con il mercato estero e le banche.

Suggerimenti e proposte concrete da inoltrare al Governo verranno formulate da Confcommercio e Confederazione Italiana Agricoltori, affinché sia fornito un maggiore sostegno alle imprese che lavorano sul mercato interno, al settore manifatturiero locale, liberando risorse per i consumi, ed alle imprese turistiche, estendendo gli interventi di detassazione alla ristrutturazione degli alberghi, nonché per lo snellimento della normativa sulle nuove iniziative imprenditoriali del settore agricolo, che sta garantendo ottime prospettive di mercato e di impiego giovanile.

Il Prefetto, inoltre, ha garantito il proprio apporto nella risoluzione delle problematiche dei lavoratori “esodati”, impegnandosi sin d’ora a fissare un incontro quando a novembre si conoscerà la portata del fenomeno nella nostra provincia. Massima attenzione sarà come sempre rivolta al controllo del territorio ed alla protezione delle attività economiche dai fenomeni di criminalità per il mantenimento dei livelli attuali di sicurezza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2012 alle 17:48 sul giornale del 20 settembre 2012 - 1592 letture

In questo articolo si parla di attualità, prefettura, pesaro, confindustria, criminalità, direttore, prefettura di pesaro, lavoro pesaro, Prefettura di Pesaro Urbino, prefettura pesaro, tavolo istituzionale, avv.giordano





logoEV