Agugliano: Latini sull'incontro sull'applicazione del Patto di stabilita' ai Piccoli Comuni

Dino Latini 2' di lettura 15/09/2012 - Molto partecipato e di alto livello l ‘incontro svoltosi venerdì sera ad Agugliano organizzato dal Consigliere Regionale Dino Latini in collaborazione con il Comune di Agugliano, sui Piccoli Comuni verso il patto di stabilità.

Dopo una breve introduzione da parte di Roberto De Angelis, coordinatore Anci dei Piccoli Comuni, ove mostra tutte le sue preoccupazioni verso i Sindaci che come lui dovranno amministrare con le nuove regole del Patto, proprio quei piccoli Comuni che fino ad oggi hanno rappresentato la grande risorsa e l unico presidio in grado di erogare servizi sul territorio oltre che un punto fondamentale di riferimento, il prof. Petrucci Consulente Anci e Upi espone tecnicamente ed in maniera molto dettagliata tutte le modalità di applicazione dello stesso.

Blocco totale degli investimenti, blocco accesso ai mutui , blocco dei pagamenti alle imprese questo è quanto in sintesi Petrucci espone ai Sindaci presenti e consiglia di evitare lo sforamento dello stesso perché rappresenterebbe l’ inizio del dissesto dell amministrazione.

Molti sono stati gli interventi da parte degli amministratori fortemente preoccupati per la futura gestione amministrativa al quale Petrucci consiglia di lavorare molto sulle riscossioni e spesa corrente, oltre che iniziare il percorso della gestione associata dei Comuni sono le uniche risoluzioni per poter uscire dalla crisi.
Quello che lo stato centrale impone ai piccoli comuni in termini di convenzioni e unificazioni potrebbe diventare, se colta nel giusto senso, una grande occasione per dare servizi migliori e più efficienti su un territorio omogeneo". Lo afferma il consigliere regionale Dino Latini, che invita i sindaci dei piccoli comuni a "fare fronte unitario perché - spiega - la vera novità dalla politica viene da loro, dai loro territori e della capacità delle amministrazioni di intercettare le istanze e i bisogni della gente e dare immediate risposte".

"Un summit di tutti i sindaci dei piccoli enti locali delle Marche - osserva Latini - è l’avvio di un piano di convenzioni e unificazioni che consenta loro di crescere come risposte e di salvaguardare l’autonomia dei singoli municipi. La risposta migliore rispetto ai tagli del governo è quella di sapere superare l’ostacolo, mantenendo in piedi tutta la gamma dei servizi che da sempre ogni singolo comune ha offerto ai suoi cittadini".


da Dino Latini
Consigliere Regionale Api - Liste Civiche per l'Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-09-2012 alle 15:15 sul giornale del 17 settembre 2012 - 1684 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, dino latini, agugliano, patto di stabilità