Goffi dalla BPA alla Banca delle Marche

Direttore Generale Banca Popolare di Ancona Gianluca Goffi 2' di lettura 31/08/2012 - Nell’annunciare le sue dimissioni dalla Direzione Generale della Banca Popolare di Ancona, Luciano Goffi ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Si conclude il mio rapporto di lavoro con la Banca Popolare di Ancona, per assumere la direzione di Banca Marche.

Desidero far presente che questa decisione, certamente non facile ed assunta in poche ore, anticipa solo di pochi mesi la prospettiva della mia uscita, in base a criteri anagrafici che il Gruppo si è dato, dalla guida operativa della BPA. Questa coincidenza temporale mi ha permesso di assumere con maggiore serenità tale decisione, in quanto mai in circostanze normali avrei potuto lasciare anzitempo la Banca che ho cercato di servire con lealtà e dedizione per 38 anni. Non vi è quindi nella mia scelta di dimettermi anzitempo alcuna ragione di disaccordo nei confronti delle strategie del Gruppo, il quale ha saputo dotare la Banca Popolare di Ancona di strumenti e approcci gestionali di altissimo livello e nell’ambito del quale ho potuto lavorare quindi sempre in un clima di costruttiva collaborazione; vi è piuttosto la volontà di raccogliere un’ultima sfida professionale, in un momento particolarmente delicato delle dinamiche economiche dei nostri Territori”.

“Ho avuto il privilegio di condurre per tanti anni una squadra di Persone di straordinario valore – conclude Goffi – e ho avuto inoltre l’onore di lavorare al fianco di Uomini che, a cominciare dal compianto Luigi Bacci, hanno saputo far crescere la Banca Popolare di Ancona nella correttezza e onestà dei comportamenti, con una visione illuminata del futuro e della centralità del Cliente. Sono grato a loro, come lo sono nei confronti del Presidente, Corrado Mariotti, dell’intero Consiglio di Amministrazione e della Capogruppo per la fiducia sempre accordatami”.

“Pur in presenza di una congiuntura assai difficile – ha replicato il presidente della BPA, Corrado Mariotti – con il Direttore Goffi si è sempre operato in piena condivisione, nell’assoluto interesse della Banca e dei suoi clienti. Per questo, al di là del rapporto anche amicale che si è creato in questi anni e salutandolo con affetto, sono convinto che la sua presenza alla guida di Banca Marche darà un contributo a tutto il sistema del credito, fornendo, insieme alla nostra Banca, il necessario appoggio all’economia marchigiana. Sono altresì certo che la Banca Popolare di Ancona saprà dare continuità al ruolo svolto in oltre 120 anni di vita, forte di un management che, al fianco di Goffi, ha già dato prova di poter garantire la piena continuità gestionale dell’Azienda”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-08-2012 alle 08:34 sul giornale del 01 settembre 2012 - 2513 letture

In questo articolo si parla di economia, gianluca goffi, banca popolare di ancona, direttore generale banca popolare di ancona





logoEV