Ancona: calci e gomitate agli Agenti, dopo tentato furto d'auto. Arrestato

Polizia di Stato generico 1' di lettura 23/08/2012 - Tenta furto d'auto e non solo: 'pizzicato' dalla Polizia. E' così che scattano calci e gomitate agli Agenti. In manette extracomunitario.

E' accaduto mercoledì di primissima mattina, intorno alle ore 05.50. E' grazie ad una segnalazione che gli Agenti delle Volanti diretti dal Vice Questore Aggiunto Cinzia Nicolini intervenivano presso il parcheggio dell'ospedale Regionale Umberto I°, dove un uomo con un bastone aveva infranto il finestrino laterale di un'auto parcheggiata.

Giunti sul posto in pochissimo tempo, gli Agenti riuscivano a rintracciare l'autore del gesto, un marocchino 39enne residente in provincia di Macerata. Per lui nulla da fare: scattano le manette per tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

L'uomo era stato trasportato poco prima al pronto soccorso perché, completamente ubriaco, si era procurato ferite lievi lacero contuse sia alle braccia per aver infranto con un bastone il finestrino di una Fiat Punto parcheggiata proprio nei pressi nel pronto soccorso. L'intento era quello di rubare l'auto e non solo.

Ma scatta l'allarme dell'auto e l'extracomunitario che si dà alla fuga. Bloccato dagli Agenti. Dall'auto fortunatamente non risultava essere stato asportato nulla. Una volta fermato, però, l'uomo ha aggredito gli Agenti tentando di colpirli con calci e gomitate per darsela a gambe. Accompagnato in Questura, l'extracomunitario veniva tratto in arresto con l'accusa di tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-08-2012 alle 16:36 sul giornale del 24 agosto 2012 - 1757 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, ancona, furto, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/C6d





logoEV