Tribunale di Camerino, presentata in Regione la mozione di Paola Giorgi (Idv)

paola giorgi 2' di lettura 28/05/2012 - Una mozione in difesa del Tribunale di Camerino. E' quanto ha presentato lunedì la vicepresidente dell'Assemblea legislativa delle Marche Paola Giorgi, chiedendo a presidente e giunta regionale di "impegnarsi ad agire presso il Governo e il Ministero competente affinché resti attivo il Tribunale di Camerino anche prendendo in considerazione un auspicato riequilibrio territoriale".

"La città di Camerino - spiega Paola Giorgi nella mozione - è da sempre sede di Tribunale. E' anche sede di Università Statale, uno degli Atenei più antichi d' Italia, con facoltà di Giurisprudenza con la quale il Tribunale collabora in maniera ampia e virtuosa. Tale compresenza rende il Tribunale e il Foro di Camerino particolarmente qualificati. Inoltre, a Camerino è presente una casa circondariale di cui il Ministero della Giustizia ha deliberato la ricostruzione per una capienza di circa 450 detenuti".

Ed ecco dunque la proposta: "Si potrebbe ampliare il bacino di utenza a vantaggio dei Tribunali limitrofi Ancona e Macerata affetti da grandi lentezze. In particolare si potrebbe alleggerire il Tribunale di Ancona che oggi amministra circa 450.000 abitanti, dell'intera sede staccata di Fabriano, senza intaccarla, (circa 50 mila abitanti) e di Macerata, che oggi amministra circa 275.000 abitanti, ottimizzando il lavoro di tutti i Tribunali".

Due le possibilità di ampliamento: la prima prevede un "allargamento in Provincia di Ancona ai Comuni di Arcevia, Cerreto D'Esi, Genga, Fabriano, Sassoferrato, Serra San Quirico ( abitanti 50 mila circa); allargamento in Provincia di Macerata con i Comuni di Apiro, Belforte del Chienti Caldarola Camporotondo di Fiastrone Cessapalombo Gualdo, Poggio San Vicino, Sarnano, San Ginesio ( abitanti circa 15 mila) per un totale complessivo di circa 115 mila abitanti", la seconda un "allargamento in Provincia di Ancona ai Comuni di Arcevia, Cerreto D'Esi, Genga, Fabriano, Sassoferrato, Serra San Quirico ( abitanti 50 mila circa); allargamento in Provincia di Macerata con i Comuni di Apiro, Belforte del Chienti Caldarola Camporotondo di Fiastrone Cessapalombo Gualdo, Poggio San Vicino, Sarnano, San Ginesio ( abitanti circa 15 mila) e Tolentino ( abitanti circa 18 mila) per un totale complessivo di circa 133 mila abitanti".


da Paola Giorgi
Vice Presidente Assemblea Legislativa delle Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-05-2012 alle 16:45 sul giornale del 29 maggio 2012 - 1129 letture

In questo articolo si parla di politica, Paola Giorgi, Assemblea legislativa delle Marche, tribunale di camerino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zEo





logoEV