Missione di sistema in Brasile, Spacca: 'Interessanti opportunità per le nostre imprese'

gian mario spacca 5' di lettura 21/05/2012 - L’esperienza e i progetti nel campo della domotica al servizio degli anziani e dei non autosufficienti, al centro della giornata di apertura per le Marche della missione di sistema in Brasile di Governo, Regioni, enti camerali, imprese.

Al presidente della Regione Marche (che coordina la missione), Gian Mario Spacca, è stato affidato, oltre all’apertura dell’evento inaugurale della missione alla presenza di Thomas Zanotto, direttore Dipartimento relazioni internazionali e Commercio estero della Federazione delle Industrie di San Paolo e Giovanni Sacchi, direttore Ufficio Ice di San Paolo, anche l’avvio dei lavori della sessione dedicata al Sistema abitare. La missione di sistema è accolta con enorme interesse in Brasile: oltre 1.500 le imprese del Paese sudamericano che hanno aderito. Il che significa che per ciascuno dei 200 imprenditori italiani che partecipano, sono previsti incontri b to b (business to business) con 8 imprenditori brasiliani.

I processi di innovazione per l’edilizia sostenibile, le offerte tecnologiche e produttive, le opportunità di mercato per le industrie della costruzione civile legate ai grandi eventi sportivi (da non dimenticare che nel 2014 il Brasile ospiterà i Mondiali di calcio e nel 2016 le Olimpiadi), lo sviluppo del settore alberghiero nel Paese sudamericano, alcuni dei temi che hanno animato la sessione tematica coordinata dalle Marche e dedicata all’housing sociale.

“Il settore dell’edilizia, non meno di quello manifatturiero – ha detto Spacca – può trarre interessanti opportunità da missioni economico-istituzionali come questa. Il Brasile è un Paese molto vasto, che si prepara a vivere due eventi di straordinaria importanza come i Mondiali di calcio e le Olimpiadi. Un focus su possibili partnership e sullo sviluppo delle innovazioni tecnologiche nel campo dell’edilizia civile e dell’abitare è dunque quanto mai necessario. La Regione Marche, con il suo Progetto domotica, può offrire anche a livello internazionale la propria esperienza nel campo dello studio di soluzioni innovative e di ricerca tecnologica per la casa, declinati in particolare sulle esigenze delle persone non autosufficienti. Da molti anni – ha aggiunto Spacca – la Regione ha avviato con i suoi Centri servizi una decisa strategia di internazionalizzazione e il Brasile è uno dei Paesi su cui questa strategia si è focalizzata. Qui siamo presenti con progetti che riguardano il settore del mobile e della meccanica, per i quali abbiamo ottenuto anche il sostegno del Sebrae, il Servizio per le piccole e medie imprese del Brasile. Esserci da tempo ‘accreditati’ in questo Paese come una Regione intraprendente e in grado di offrire competenze e innovazione, è fondamentale per favorire l’internazionalizzazione delle micro e piccole aziende marchigiane. Così come è fondamentale il sostegno e l’assistenza tecnica alle imprese che vogliono aprirsi ai mercati esteri. L’esempio della Germania, che in appena due anni ha realizzato ben 27 missioni di sistema in Brasile, tutte guidate da ministri del Governo tedesco, è emblematico. Le Marche hanno assicurato con convinzione la propria presenza a questa missione su cui le istituzioni brasiliane e le nostre imprese nutrono grandi aspettative”.

Aspettative ed interesse emersi anche nel corso dell’incontro istituzionale con il Governatore dello Stato di San Paolo che si è svolto sempre oggi.
SCHEDA:
In Brasile la Regione Marche ha già avviato innovative partnership nei settori del mobile e della meccanica. Proficue joint-venure con imprese brasiliane, con importanti ricadute sul nostro territorio, hanno poi come protagoniste alcune imprese marchigiane.

Progetti avviati dalla Regione Marche con il Brasile:
“Reti di Servizi Tecnologici – RST”, di cui è previsto un ampliamento fino al 2013. Il progetto è stato finanziato dalla Regione Marche, dal SEBRAE (Ente nazionale di promozione dello sviluppo delle piccole e micro imprese brasiliane) e dal BID (Banca Interamericana di Sviluppo), e ha avuto il COSMOB, il Centro di Innovazione Tecnologica e Ricerca della Regione per la filiera del legno–arredo, come soggetto attuatore per le Marche e il SEBRAE per il Brasile, con il contributo del CESPI. Nell’area di sperimentazione del progetto concentrata attualmente negli stati dell’Amazonas e del Parà, si è attuato l’appoggio allo sviluppo e trasformazione di circa 600 piccole e micro imprese brasiliane del settore del mobile, aggregandole nel segno dell’innovazione del processo di filiera e garantendo i servizi di formazione e di innovazione tecnologica da applicare ai loro prodotti. Il riconoscimento ufficiale dei risultati ottenuti e delle linee di sviluppo del progetto “RST”, si è avuto durante un workshop ospitato dall’Ambasciata italiana in Brasile, a Brasilia, il 9 dicembre 2010.

“Partnership strategica - filiera della meccanica in Brasile: CESTEC” (Programma di servizi di Tecnologia e Identificazione di nuove Tendenze del Mercato), attuato tramite MECCANO, Centro di Innovazione Tecnologica e Ricerca della Regione per la filiera della plastica e meccanica. Il progetto appena concluso in ABC (Stato di San Paolo), si è avvalso della collaborazione congiunta della regione Marche con il BID e l’Agenzia di Sviluppo in São Paulo offrendo servizi tecnologici alle imprese brasiliane della catena produttiva nel settore automotive, realizzando una stazione pilota di centro tecnologico in collaborazione con il Sebrae e la locale Agencia de Desenvolvimiento do Grande ABC.

Tra gli esempi di imprese marchigiane che hanno realizzato partnership in Brasile con importanti ricadute sulle Marche si possono ricordare:
Ask, azienda di elettronica per automotive, ha un’esperienza di successo a Belo Horizonte;
Cantieri Crn: ha realizzato una joint venture a San Paolo grazie alla quale, attualmente, sono in costruzione due yacht ad Ancona per il mercato brasiliano;
Mondolfo Ferro, si occupa di linee per collaudi su automobili. Ha accordi nello Stato di San Paolo. Anche in questo caso una joint venture che sta dando ottimi frutti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2012 alle 14:56 sul giornale del 22 maggio 2012 - 1447 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zkv