Serra San Quirico: la Filctem CGIL sulla situazione dei lavoratori dell'ex Alta definizione

giuseppe galli 1' di lettura 19/05/2012 - La FILCTEM CGIL di Ancona, dopo aver ascoltato le numerose segnalazioni pervenute dai lavoratori della KIMFA (in liquidazione – Ex Alta Definizione) relativamente al mancato incasso della cassa integrazione straordinaria, approvata già dal Ministero del Lavoro ed attivata con pagamento diretto da parte dell’INPS, esprime ufficialmente solidarietà verso tutti i lavoratori che in questo momento stanno attraversando un momento di grave difficoltà economica e sociale.

La preannunciata perdita del lavoro a fronte della dismissione dell’attività nello stabilimento di Serra San Quirico, ci fa prendere una forte posizione di contrarietà nei confronti del liquidatore che con la sua gestione ha causato l’intoppo burocratico dell’invio dei modelli telematici necessari all’INPS per procedere al pagamento delle indennità di cassa integrazione. Dopo numerosi contatti si è arrivati ad un momentaneo ripristino dei tempi degli invii telematici, e nel contempo si auspica che cio’ non si ripeta più, perché è evidente il diritto di questi lavoratori lasciati a casa a zero ore a ricevere il dovuto in tempi accettabili e non piu’ prorogabili. La FILCTEM CGIL di Ancona auspica altresì che il liquidatore, si attivi per cercare insieme ai rappresentanti dei lavoratori, soluzioni condivise sul futuro riguardante lo stabilimento produttivo e sul possibile rilancio delle attività da svolgere a Serra San Quirico.


da Giuseppe Galli
Segretario Generale
Filctem Cgil Ancona





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2012 alle 16:38 sul giornale del 21 maggio 2012 - 1273 letture

In questo articolo si parla di attualità, giuseppe galli, manifestazione alta definizione mergo, Filctem Cgil

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zhk





logoEV