'La scuola adotta un canile', Donati: 'Un nuovo approccio verso gli animali da affezione'

canile 3' di lettura 06/04/2012 - L’assessorato all’Ambiente della Regione Marche ha promosso, nell’anno scolastico 2011/12, il progetto “La Scuola Adotta un Canile”, con l’obiettivo di valorizzare le tematiche inerenti l’abbandono degli animali d’affezione, in primo luogo i cani, e il loro ricovero nelle strutture adibite, sensibilizzando ed educando le scolaresche a un nuovo rapporto dell’uomo con animale.

Il progetto, in questo suo primo anno di vita, ha visto l’adesione di undici scuole regionali:
Istituto Comprensivo A. Gandiglio di Fano
Scuola Elementare A. Gramsci di Fossombrone
Istituto Comprensivo Donatello di Ancona
Istituto Comprensivo Federio II Jesi
Scuola Media G. Fagnani di Senigallia
Scuola dell’Infanzia di San Benedetto del Tronto
Scuola Elementare Moretti di San Benedetto del Tronto
Scuola Elementare Miscia di San Benedetto del Tronto
Istituto Comprensivo Padalino di Fano
Istituto Comprensivo Pian del Bruscolo di Tavullia
Scuola Elementare Sant’Agostino di Civitanova Marche

Le lezioni, a cadenza mensile, sono state tenute dagli esperti del settore, veterinari e medici veterinari comportamentalisti, da educatori, da centri di educazione pet therapy e agility dog, da medici veterinari dell’Asur competente per territorio e dagli esperti della Polizia municipale.

“Con questa iniziativa – afferma l’assessore all’Ambiente, Sandro Donati - si intende promuovere il rispetto e il riconoscimento del cane come essere vivente dotato di grande intelligenza ed enormi potenzialità di collaborazione con l’essere umano, superando il semplice approccio concettuale di animale esclusivamente per la compagnia e per il lavoro. Ringrazio tutti i soggetti e le persone coinvolte nel progetto, perché, grazie al loro impegno, è stato possibile promuovere, con successo, questo innovativo approccio”.

“Proprio perché si possa conoscere sempre più a fondo questa opportunità e affinché si faccia strada in tutti noi una nuova consapevolezza – prosegue Donati - i ragazzi delle scuole saranno accompagnati in visita presso i canili, in modo da comprenderne sia le problematiche di queste strutture, sia la potenzialità degli animali da affezione nel migliorare la vita di tutti noi”.

In tal senso, il coinvolgimento dei giovani in età scolare rappresenta un investimento simbolico nel volontariato del futuro. Da parte loro, i ragazzi hanno fin da subito mostrato interesse e sensibilità al riguardo; ogni scuola ha adottato un canile e organizzato una raccolta fondi per provvedere alle esigenze delle “loro” strutture.
La Regione intende proseguire l’esperimento pilota anche per i prossimi anni, “E’ nostra intenzione, in accordo con i Comuni interessati – afferma Donati - che questo progetto si mantenga nel tempo con la vitale e indispensabile collaborazione delle scuole, di tutti gli esperti e delle associazioni di volontariato, attivando campagne e attività di sensibilizzazione, allargando il suo raggio d’azione a un numero sempre maggiore di scuole e di canili adottati”.

Una giornata conclusiva, che si terrà a fine maggio, festeggerà i risultati raggiunti dal progetto, con la consegna alle scuole dell’attestato di adesione e lo svolgimento di alcune dimostrazioni di corretto rapporto con animali d’affezione; ai gestori dei canili partecipanti sarà consegnata una targa a riconoscimento dell’impegno dimostrato.
L’assessorato regionale all’Ambiente, inoltre, comunica che è attivo nel sito regionale http://www.ambiente.regione.marche.it/Ambiente/Tutelaanimali.aspx
uno spazio dove è possibile formulare domande, alle quali gli esperti risponderanno periodicamente.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2012 alle 15:51 sul giornale del 07 aprile 2012 - 1426 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, canile, la scuola adotta un canile

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xtI





logoEV